Liceo Scientifico Romita: gli studenti incontrano Andrea Riccio, ricercatore AIRC

106

Il cancro ha un forte impatto sulla società e i giovani possono fare molto per contribuire a renderlo sempre più curabile, AIRC è una grande dimostrazione di quanto importante possa essere il volontariato e di come si possa finanziare ricerca di eccellenza attraverso l’impegno dei cittadini.

I progressi della ricerca scientifica influiscono sulla qualità di vita di tutti noi cittadini e rendono questa malattia sempre più curabile. Proprio la ricerca negli ultimi anni ha contribuito a salvare molte vite sebbene il cancro resti una malattia ancora molto diffusa. Infatti ” ogni giorno in Italia vengono diagnosticati circa 1.000 nuovi casi di tumore. E’ un vero e proprio boom di diagnosi di cancro del polmone fra le donne: 13.600 nel 2017( + 49% in 10 anni), dovuto alla forte diffusione del fumo fra le italiane. Crescono in entrambi i sessi anche quelli del pancreas, della tiroide e il melanoma; in calo, invece, le neoplasie allo stomaco ed al colon-retto, grazie anche alla maggiore estensione dei programmi di screening.Il numero degli italiani con una diagnosi di cancro ( recente o lontana nel tempo) continua a crescere, anche a causa dell’invecchiamento della popolazione: nel 2010 erano circa 2.6 milioni, oltre 3.1, nel 2016 e per il 2017 oltre 3.0.
Di questi, una persona su quattro può considerarsi “già guarita” perchè è tornata ad avere la stessa aspettativa di vita della popolazione generale, cioè di chi non ha mai avuto una diagnosi di tumore.
E’ ormai evidente, da molti anni, la continua riduzione della mortalità per il complesso dei tumori, sia tra gli uomini sia tra le donne. La mortalità è diminuita in maniera significativa come risultato di più fattori, quali la prevenzione primaria, la diffusione degli screening ed il miglioramento diffuso delle terapie in ambito sempre più multidisciplinare ed integrato.
Queste cifre danno l’idea di quanto il cancro sia una malattia socialmente importante, che necessita ancora di tanta ricerca per trovare nuove cure, sia per quelli che stanno combattendo oggi la loro battaglia, sia per coloro che si ammaleranno in futuro”. (Dati trati da Associazione Italiana Registro Tumori 2017).
Per approfondire tematiche ampiamente trattate in ambito del programma curriculare, sensibilizzare sugli aspetti del volontariato nell’ambito della ricerca sul cancro, approfondire il senso sociale e civico ed educare i giovani ad una corretta alimentazione, il Dipartimento di Scienze della scuola ha organizzato un incontro con il dottore Andrea Riccio, ricercatore AIRC.
L’incontro si terrà nell’aula magna del Liceo Scientifico Romita, in via Facchinetti a Campobasso, venerdì 9 novembre alle ore 11.15.

Commenti Facebook