Le Giornate della banconota: le iniziative che coinvolgeranno gli studenti delle scuole primaria e secondaria

788

Da lunedì 23 a venerdì 27 novembre presso il salone del pubblico della Banca d’Italia di Campobasso è allestito uno spazio aperto al pubblico dedicato alle Giornate della banconota.
L’iniziativa che coinvolge gli studenti delle scuole primaria e secondaria, è articolata in più sezioni ed eventi:

Presentazione della nuova banconota da 20 euro
Incontri organizzati, su richiesta di scuole e/o insegnanti, per l’illustrazione della nuova banconota da 20 euro serie Europa, in circolazione dal 25 novembre 2015, a cura del personale della filiale di Campobasso della Banca d’Italia.
Il torneo Euro Run
La BCE lancerà il 25 novembre 2015 un gioco on line destinato ai ragazzi residenti nell’Unione europea di età compresa tra i 9 e i 12 anni. Il torneo durerà fino al 5 febbraio 2016. Nel mese di ottobre la BCE invierà una lettera a tutte le scuole della zona euro frequentate dai ragazzi rientranti nella richiamata fascia di età, con l’invito a fa-vorirne la partecipazione.
Premio per la scuola Inventiamo una banconota
Il Premio, indetto dalla Banca d’Italia in collaborazione con il Mini-stero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), si pro-pone di avvicinare i ragazzi a una delle attività “core” dell’Eurosistema: la produzione di banconote. Alla prima edizione, dedicata all’Europa, hanno partecipato 302 scuole; alla seconda, celebrativa dell’EXPO 2015, 406 scuole (di cui 4 molisane). La prossima edizione avrà per tema “La ricchezza delle diversità”.
L’educazione finanziaria nelle scuole

Da alcuni anni la Banca d’Italia collabora con il MIUR per costruire e diffondere la cultura economica. Il programma, rivolto alle scuole di ciascun ordine e grado, prevede la formazione degli insegnanti, a cura del personale della Banca d’Italia, e le sessioni didattiche per i ragazzi curate dai loro stessi docenti. Il progetto nasce per assicura-re alle giovani generazioni le competenze per assumere in futuro scelte consapevoli in campo economico e finanziario

Commenti Facebook