In cinque Scuole medie del Molise il progetto “Molisani si. Ma Glocali!”

207

In cinque Scuole medie del Molise si sta svolgendo il progetto “Molisani si. Ma Glocali!” che coinvolge i ragazzi del territorio di Campobasso e di Trivento per renderli consapevoli che non vivono solo in una città ma fanno parte di una comunità che ha una storia antica ed ha un futuro di cui loro sono parte attiva.

Questo è l’obiettivo fondamentale che Filippo Poleggi Presidente del Movimento Consumatori Molise e Marco Mitra, Segretario, hanno illustrato alle ragazze ed ai ragazzi delle Scuole “Colozza, D’Ovidio, Jovine, Petrone di Campobasso e Scarano di Trivento”.

S’intende valorizzare il patrimonio territoriale, dotando i giovani di strumenti e competenze per rispondere ai bisogni ambientali e sociali della comunità di appartenenza e tendendo a un nuovo modello di sviluppo locale e sostenibile.

Gl’incontri di presentazione prodromici ai successivi si sono svolti con la presentazione dell’associazione proponente, del programma educational e degli alunni con un gioco di presentazione per la descrizione del proprio territorio attraverso parole chiave e brainstormig.

Gli obiettivi specifici trattati sono stati:

1) coinvolgere i giovani in iniziative di cittadinanza attiva, per scegliere e infondere coraggio nel futuro, spirito d’intraprendenza e proattività

2) sensibilizzare i giovani alla corresponsabilità verso “il mondo esterno”, partendo dalla comunità in cui risiedono per arrivare all’impatto globale

3)dotare i giovani di strumenti e competenze per rispondere ai bisogni ambientali e sociali della loro comunità

4) Fornire agli anziani uno strumento di partecipazione civica “sostenuta” che contribuisca a renderli protagonisti attivi della vita sociale e non isolati e passivi della società e del mercato

5) facilitare lo scambio intergenerazionale tra anziani e ragazzi, i primi diventano i “maestri” di partecipazione civica ed i secondi aiutando a diminuire il digital divide;

6) valorizzare il patrimonio territoriale ed i beni comuni attraverso la promozione di un nuovo modello di sviluppo glocale e sostenibile.

Il progetto è approvato e finanziato dalla Regione Molise attraverso il piano di sostegno 2018/19 al Terzo settore.

Nei secondi incontri Walter Santoro, coordinatore dell’Associazione Vient’de voria e del gruppo di studiosi che ha provveduto per il Comune di Campobasso alla trascrizione del Codice Diplomatico Campobassano che rappresenta l’edizione critica delle fonti documentarie inerenti la città di Campobasso e dell’opera storica fondamentale “Cronaca di Campobasso di Vincenzo Eduardo Gasdia”, ha tenuto appunto una conversazione sulla storia di Campobasso.

La Prof.ssa Archeologa Silvia Santorelli al “Nicola Scarano” ha tenuto l’incontro sulla storia di Trivento.

Il progetto continua con visite didattiche, altri incontri, laboratori.

Commenti Facebook