I Carabinieri controllano i bar della “movida”. Un esercizio sanzionato, un giovane deferito ed uno segnalato

179

Una importante operazione di vigilanza e contrasto del lavoro sommerso e della somministrazione di bevande alcoliche a minori è stata svolta nella decorsa notte dai militari della Compagnia di Bojano congiuntamente al Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità di Campobasso.

A seguito di una preliminare attenta attività info – investigativa, realizzata nei giorni precedenti dai Carabinieri della Stazione di Trivento, coordinati dal comandante, si è eseguito un accesso ispettivo in quel comune, all’interno di diversi esercizi pubblici (bar) del centro cittadino, ove di solito si svolge la “movida” del week–end. Numerosi sono stati gli avventori identificati ed in uno dei locali più frequentati, all’atto del controllo sono stati sorpresi minori degli anni 16 intenti a consumare bevande alcoliche del tipo “birra”. Per il titolare dell’attività è scattata una sanziona amministrativa pari ad euro 660,00 e l’intimazione a presentare parte della documentazione prevista che è risultata mancante.

Diverse erano state le segnalazioni giunte al Comando dei Carabinieri di Bojano, anche da voci di rilievo, che segnalavano la problematica, alla quale il controllo del fine settimana è solo lo step iniziale su un percorso volto ad arginare l’uso smodato di bevande alcoliche tra minori e non solo, atteso che rimane una delle principali cause di incidentalità stradale.

Un giovanissimo isernino, nel fare rientro a casa dopo una serata trascorsa nei locali del capoluogo molisano, causa abuso di sostanze alcoliche, perde il controllo del proprio veicolo, finendo fuori dalla sede stradale e terminando la propria corsa nel campo adiacente. A seguito dei controlli effettuati al pronto soccorso del nosocomio “Cardarelli” di Campobasso, veniva riscontrato positivo sia all’alcolemia con un tasso pari a 2,45 g/l, che alle sostanze stupefacenti del tipo cannabinoidi. Per il giovane è scattata l’immediata denuncia all’Autorità Giudiziaria, il ritiro della patente di guida e la segnalazione al Prefetto del capoluogo.

Un altro giovanissimo, invece, è stato sorpreso dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, in Guardiaregia, durante uno dei tanti controlli alla circolazione stradale disposti dal Comando Compagnia e trovato in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish. Anche per lui è scattata la segnalazione all’Autorità Prefettizia.

I servizi saranno sicuramente riprogrammati dal Comando Carabinieri di Via Croce, ove si augurano di ricevere sempre maggiore collaborazione dei cittadini tutti e le loro segnalazioni, al fine di meglio individuare le aree più sofferenti e/o gli obiettivi più sensibili da attenzionare, onde aumentare il grado di sicurezza.

Commenti Facebook