Denunciato 60enne di Guardiaregia, gli era stato vietato di fare ritorno nel comune di Bojano per anni tre

331

Durante i controlli, che, come già garantito dal Comando dei carabinieri di Via Croce a Bojano, si sono concentrati sui locali più frequentati del centro cittadino (ove seppur non presente una vera e propria “movida”, vi sono punti di aggregazione), veniva sorpreso da un’altra pattuglia dell’Aliquota Radiomobile un 60enne di Guardiaregia, pluripregiudicato e già noto all’ufficio.

All’uomo infatti, a seguito di altri eventi delittuosi dei quali si era reso autore, era stato vietato di fare ritorno nel comune di Bojano per anni tre, con intimazione del foglio di via obbligatorio, del quale lo stesso non riteneva dover tenere conto. Anche per lui è scattata la segnalazione alle Autorità competenti.


Importanza preminente è stata devoluta, come di consueto, al controllo della circolazione stradale, che ha visto un notevole flusso di veicoli in transito sulle principali arterie stradali, molti turisti che hanno deciso di trascorrere il fine settimana assolato in località pedemontane. Sono state elevate nel complesso 12 contravvenzioni al Codice della Strada e controllati 413 veicoli e 545 persone.


Il monito del Comando Compagnia è RISPETTIANO LE REGOLE, guarda la strada e occhio alla guida, per sensibilizzare gli automobilisti, specie i più giovani, a bandire l’uso del telefono cellulare alla guida, senza tralasciare l’uso di bevande alcoliche.

Commenti Facebook