Campobasso/ Elezioni, un leghista si candida a sindaco

423

Riceviamo e pubblichiamo

“Natalino Stocco ex imprenditore Veneto nativo di Ceregnano Rovigo e residente nel Molise a Tufara, iscritto alla Lega Salvini per il Molise, ha chiesto alla segretario nazionale della Lega Nord onorevole Matteo Salvini l’autorizzazione alla candidatura di sindaco del comune di Campobasso alle prossime amministrative del 26 maggio 2019, per dare uno scossone a questo comune distrutto da decenni di amministrazione di centro-sinistra. La Lega, sempre se lo vorranno, farà parte del centro-destra per dare la città un volto nuovo non la solita minestra riscaldata con personaggi politici dalla destra sinistra e viceversa.

Natalino Stocco ex imprenditore, fornitore nazionale di attrezzature per il Corpo nazionale dei vigili del fuoco e delle forze di polizia, ha una grande esperienza in tal senso; negli anni 90 ha gestito assieme Il fratello gemello Francesco un’attività nel comune di Campobasso di materiali antinfortunistici, non è uno sprovveduto. Nel programma elettorale di Natalino Stocco ci sarà urgentemente la sistemazione dei marciapiedi delle vie del comune, ridotti a pozzanghere, installazione di segnaletica verticale ad alta intensità, con indicazioni dei servizi comunali, rifacimento della segnaletica orizzontale, con passaggi pedonali stop e dare precedenza, rifacimento segnaletica, parcheggi strisce blu a pagamento, rifacimento di tutta la toponomastica per le vie della città, installazione di numeri civici in alluminio rifrangenti col metodo metrico per ogni via e piazza, realizzazione di due aziende speciali municipalizzate (una per la raccolta differenziata rifiuti urbani, la seconda per il trasporto pubblico), locale assorbimento dei lavoratori della ditta privata Seac, atterramento di nuove imprese proveniente dal nord est nella zona industriale di Campobasso per dare lavoro ai tanti giovani in cerca di prima   occupazione, sistemazione del terminal bus con regolamento passerella fino a via Mazzini, la messa in sicurezza (attualmente il terminal bus è ridotto ad una stalla)”.

Commenti Facebook