Approvato in Consiglio Comunale il DUP 2021/2023. Panichella: “Consapevoli che le decisioni di oggi avranno riflessi sul futuro”

180

Quella del Consiglio Comunale di Campobasso di quest’oggi è stata una seduta dedicata alla ratifica della variazione al bilancio di previsione finanziario 2020/2022, alla presentazione al Consiglio Comunale del DUP per il 2021/2023 e all’approvazione del bilancio consolidato per l’esercizio 2019.

“La variazione al bilancio è utile per consentire il corretto svolgimento dei progetti e degli adempimenti obbligatori fino al termine del corrente Esercizio – ha detto l’assessore al Bilancio, Giuseppina Panichella, presentando il documento – ed ha comportato un’analitica revisione di tutte le voci di bilancio. In primo luogo si è così garantito il rispetto degli equilibri di bilancio e dei vincoli di finanza pubblica sulle basi di un’attenta valutazione e verifica operata nel merito dal Servizio Bilancio e Rendiconto. Le consistenti riduzioni di entrate che si sono ad oggi registrate, – ha aggiunto Panichella – in particolare per proventi derivanti da concessioni edilizie e monetizzazione aree, a causa dell’emergenza epidemiologica che ha determinato il blocco delle attività nel comparto delle costruzioni, hanno reso necessario riconsiderare una diversa tempistica degli interventi che erano stati oggetto di previsione, in relazione sia a logiche di priorità sia a vincoli correlati ad obblighi di spesa di quote di risorse di derivazione statale che devono essere spese e rendicontate entro la fine dell’esercizio, pena perdita dei relativi contributi. Nello specifico, su indicazione dell’Amministrazione si è ritenuto opportuno impiegare la quota di contributo Imu-Tasi a destinazione vincolata per il finanziamento di piani di sicurezza finalizzati alla manutenzione di strade, scuole ed altre strutture di proprietà comunale, ad interventi straordinari sulle strade comunali e opere connesse che presentano, allo stato dei fatti segnalati, le maggiori criticità per cui occorre provvedere nell’immediato al fine di scongiurare danni di natura finanziaria ed economica all’Ente.”

La ratifica della variazione è stata poi approvata con 20 voti favorevoli, 5 astensioni e 2 consiglieri non hanno partecipato al voto.

È stato approvato dal consiglio anche il DUP 2021/2023, con 22 voti a favore e 6 astenuti

“Il Documento Unico di Programmazione (DUP) è il documento di pianificazione di medio periodo per mezzo del quale sono esplicitati indirizzi che orientano la gestione dell’Ente per un numero d’esercizi pari a quelli coperti dal bilancio pluriennale. – ha ricordato l’assessore Panichella – Si compone di due sezioni: la Sezione Strategica (SeS) e la Sezione Operativa (SeO). La prima ha un orizzonte temporale di riferimento pari a quello del mandato amministrativo, la seconda pari a quello del bilancio di previsione. La normativa prevede inoltre che, entro il 31 luglio di ciascun anno, la Giunta presenti al Consiglio il Documento Unico di Programmazione (DUP) in relazione al triennio successivo (2021-2023), che sostituisce la relazione previsionale e programmatica. L’emergenza sanitaria COVID 19 ha rinviato la presentazione del DUP. Il Dup 2021- 2023 è redatto con lo sguardo rivolto al futuro, ma soprattutto al presente; le decisioni di oggi avranno riflessi sul futuro. Il quadro nazionale è notevolmente mutato. Un elemento su tutti: l’accordo europeo sul Recovery Fund che promette 209 miliardi per l’Italia nel prossimo anno, potrà avere un notevole impatto più o meno diretto sull’economia generale degli enti locali; sul piano normativo per fine anno si attende un profondo aggiornamento del Testo Unico degli enti locali. Il DUP, presentato all’attenzione del Consiglio, è stato prima portato e discusso in Commissione Bilancio.”

“Si è lucidi, come Amministrazione, nel comprendere come il momento richieda una capacità di riprogrammare gli investimenti in maniera condivisa – ha dichiarato il sindaco Gravina – tenendo presente quelle che molte volte sono le tempistiche di ogni progetto sul quale si è chiamati a lavorare. In un anno e mezzo, questa maggioranza – ha specificato Gravina – ha approvato molti atti portati all’attenzione del Consiglio anche da parte dell’opposizione, non mi sembra, nei fatti, come è giusto che sia, che questa Amministrazione abbia eretto un muro, così come posso affermare che non è nostra intenzione farlo in futuro. C’è un programma elettorale che vogliamo portare avanti e un ringraziamento va a tutta la squadra di governo che ha consentito di scrivere ed aggiornare il DUP.”

L’ultimo atto del Consiglio Comunale è stato l’approvazione del bilancio consolidato 2019 con 24 voti favorevoli e 4 astenuti.

Commenti Facebook