Adeguamento delle rete e dei percorsi del trasporto pubblico urbano, il gruppo consiliare del PD insorge

186

Durante la seduta dell’ultimo consiglio comunale di Campobasso abbiamo letto una pagina già scritta e già letta del copione di una maggioranza grillina che si ripresenta continuamente uguale a se stessa. Abbiamo, infatti , assistito all’ennesima bocciatura di un odg scritto materialmente da noi, ma dettato dalle istanze delle cittadine e cittadini di Campobasso sul tema dell’adeguamento della RETE E dei PERCORSI E del NUMERO DI MEZZI DEL TRASPORTO PUBBLICO URBANO IN SENO ALLA RIPRESA DELLA  DIDATTICA IN PRESENZA ANNO SCOLASTICO 2020/2021

CONSIDERATO, infatti che, sin dall’inizio dell’emergenza COVID, i nostri gruppi consiliari hanno chiesto la revisione e l’adeguamento del trasporto pubblico urbano in caso di ripresa, tanto attesa, delle attività didattiche in presenza

CONSIDERATO Altresì che nelle settimane precedenti la riapertura nessuna commissione consiliare sulla Mobilità si è riunita per prendere visione né tanto meno decisioni in merito all’adeguamento suddetto;

Noi abbiamo chiesto e torneremo a chiedere che IL CONSIGLIO COMUNALE DI CAMPOBASSO FACCIA VOTI AFFINCHè SINDACO E GIUNTA 
• OTTIMIZZINO E GARANTISCANO LA SICUREZZA DEL TRASPORTO PUBBLICO URBANO NEL PIENO RISPETTO DELL’ATTUALE PROTOCOLLO DI PREVENZIONE DELLA PANDEMIA COVID

• RELAZIONINO IN CONSIGLIO E/O NELLE COMPETENTI COMMISSIONI IN MERITO AI FLUSSI DI STUDENTI E LAVORATORI CHE DAL 14 SETTEMBRE 2020 UTILIZZANO I MEZZI SEAC

• SOVRINTENDANO AL TOTALE RISPETTO DELLE MISURE DI PREVENZIONE E SICUREZZA DA PARTE DELLA DITTA CONCESSIONARIA UNICA DEL SUDDETTO SERVIZIO DI TRASPORTO URBANO.
Un muro compatto di maggioranza ha detto NO.
DOBBIAMO ARRENDERCI? ASSOLUTAMENTE NO

Bibiana Chierchia Antonio Battista Alessandra Salvatore Giose Trivisonno

Commenti Facebook