Termoli/ ‘Un Paese per Giovani’ entra nella famiglia di MCL

138

Riceviamo una nota del Movimento Cristiano Lavoratori, che pubblichiamo di seguito.

Grande partecipazione all’incontro che ha sancito la trasformazione dell’Associazione “Un Paese per Giovani” in Circolo MCL. L’esperienza nata per volontà del Vescovo Gianfranco De Luca è entrata ufficialmente nella famiglia del Movimento Cristiano Lavoratori. Ad inaugurare questo nuovo percorso il Presidente Nazionale, Carlo Costalli, venuto per l’occasione in Molise. L’Associazione “un Paese per Giovani”, infatti, attiva dal 2012, si è trasformata in Circolo MCL ampliando la gamma di servizi offerti al territorio. Sarà, infatti, già dai primi giorni di settembre un nuovo Centro CAF e Patronato.

“Una comunione in cui crediamo molto” ha detto il Presidente Nazionale Costalli ” queste iniziative nascono con e per i giovani. E’ un segnale forte di una presenza sul territorio delle organizzazioni cattoliche che sono attente ai problemi del mondo del lavoro, non si “arroccano” nel privato e non si arrendono alle difficoltà del Paese. Credo che lavorando sul territorio si possa recuperare la fiducia della gente, in particolare delle nuove generazioni”.

Un progetto voluto dal Sua Eccellenza Monsignor Gianfranco De Luca, dopo la conclusione della sua prima visita pastorale. “Questa nostra società spesso non offre pienamente ai giovani la possibilità di realizzare i propri sogni in questo territorio” ha commentato il Vescovo “la Chiesa vive pienamente le problematiche di realtà. Il progetto un “Paese per Giovani” nasce per offrire ai giovani sostegno e aiuto per creare lavoro. Da oggi facciamo parte di una organizzazione nazionale e questo darà maggiore respiro a questo nostro progetto, anche ampliando la rete di servizio offerti al territorio come Caf e Patronato”.

Ad introdurre i lavori il Presidente del nuovo Circolo MCL e Direttore della Pastorale Sociale del Lavoro, Pasquale Santella. Importante anche la collaborazione con il mondo accademico: “La possibilità di entrare nella famiglia del Movimento Cristiano Lavoratori significa far parte di una realtà nazionale più ampia” ha commentato Giovanni Maddalena, docente Unimol e co-fondatore dell’Associazione “Questo ci aiuterà a rispondere meglio alle esigenze dei giovani” ha concluso il docente.

Il Movimento Cristiano Lavoratori ha consolidato la sua presenza in Molise, pochi mesi l’apertura della sede di Isernia oggi quella di Termoli: “5 anni fa l’MCL non esisteva in Molise” ha sottolineato Antonio Chiatto, Presidente dell’Unione Territoriale “oggi esistono 10 circoli, 13 centri servizi di raccolta Caf e Patronato. Questa crescita in Molise è in linea con la crescita nazionale del Movimento a livello nazionale. Tutto questo è stato possibile grazie alla sapiente guida del Presidente Carlo Costalli che ringraziamo di cuore per essere oggi qui in Molise” ha concluso Chiatto.

L’MCL ha ampliato ulteriormente la gamma dei servizio con la costituzione della sezione locale dell’Ente di Formazione EFAL e dell’Entel, ente turismo, cultura e tempo libero, la cui responsabilità è stata affidata a Michele Falcione, già Presidente dell’Associazione “Talenti e Artisti Molisani”. La formazione socio politica rimane un elemento essenziale dell’azione di MCL sul territorio. Verranno promossi tre percorsi formativi: uno su Campobasso, uno su Termoli e altro su Isernia che avranno un momento di sintesi nel Seminario annuale di Larino. Anche su sollecitazione dei vertici nazionali, l’impegno sarà anche quello di stimolare i credenti all’impegno socio politico: la forma più alta di carità sociale.

Commenti Facebook