Svolta la cerimonia per il 57° Charter Night del Lions Club Termoli Host

93

Si è svolta, nella serata del 1 dicembre 2018, negli ambienti del resort Villa Livia di Termoli, la 57° Charter Night del Lions Club Termoli Host, nella quale i soci del club insieme a numerosi ospiti hanno celebrato la ricorrenza del compleanno del loro sodalizio.


L’incontro è stato presieduto dal presidente Giuseppe Musacchio alla presenza del Governatore del Distretto 108 A del Lions Club International, Maurizio Berlati, dal segretario distrettuale Claudio Cortesi dal vice governatore Tommaso Dragani e dalla Presidente della Zona B Graziella Vizzarri. Il presidente del Lions Club Termoli Host Giuseppe Musacchio ha ringraziato tutti i convenuti, le autorità civili e militari, i rappresentanti delle associazioni, i presidenti e i rappresentanti dei club intervenuti ed in particolare il Governatore Maurizio Berlati.


Nel suo discorso il presidente Musacchio ha osservato che il Lions Club International, con la realizzazione dei progetti e service per la collettività, persegue il miglioramento delle condizioni di vita sociale culturale e valoriale, volgendo una particolare attenzione agli ultimi e ai deboli; sottolineando la peculiarità dell’impegno nei Lions che si esprime nel donare la cosa più preziosa che hanno “il loro tempo” che destinato alla realizzazione di servizi e progetti per la società, produce un progresso personale e un arricchimento interiore, citando una frase di Melvin Jones “non si può andare lontano finché non si realizza qualcosa per qualcun altro”.


Il presidente ha rilevato che il Lions Club International da la possibilità di realizzare ai suoi soci, opere a favore della collettività che da soli non avrebbero mai avuto nemmeno l’ardire di pensare. Ha inoltre auspicato una collaborazione non solo con gli altri club Lions, ma anche con altre realtà associative, rimarcando la forza del noi, lo spirito di amicizia, il lavoro di squadra, di solidarietà e di collaborazione nell’ambito del club.

Ha manifestato anche la soddisfazione per la creazione del Club Leo che offre la possibilità di collaborare con giovani amici che intendono condividere lo spirito lionistico. Ha ricordato i service dell’anno in corso, tra quelli già realizzati: il Totem dotato di defibrillatore, il service cartellonistica di benvenuto a Termoli, la convenzione con l’Università Cattolica che ha aperto a Termoli un laboratorio polifunzionale e il Premio Bontà che sarà assegnato alla Fondazione Opera Serena con l’acquisto di un monitor paramedico – carrello per medicazioni; tra i service in fase di realizzazione: quello per la prevenzione delle catastrofi naturali, sul recupero delle aree degradate, sull’ambiente, sull’informazione, sulle tematiche economiche e sulle malattie oncologiche infantili.


Il presidente ha ringraziato infine tutti i soci del Termoli Host che hanno collaborato nelle iniziative e nei service in fase di realizzazione. Il Governatore distrettuale Maurizio Berlati nel suo intervento ha evidenziato l’importanza dell’impegno per il miglioramento delle condizioni di vita culturale e sociale e ha sottolineato l’utilità dei service per il territorio, in particolare ha evidenziato la gratuità del servizio prestato e la necessità della collaborazione e dell’armonia nella vita dei club.


Nel corso della cerimonia è stata festeggiata l’ammissione di un nuovo socio Giuseppe Caldarella, presentato da Pardo Desiderio. Il Governatore Berlati ha assegnato gli Award Monarch Chevron a Carlo Bevilaqua per i suoi 40 anni di appartenenza al club, a Pardo Desiderio per i suoi 30 anni, a Giovanni Lombardi e Fiore Aufiero per i loro 15 anni di militanza.


I Soci del Lions Club Termoli Host ringraziano i past governator Marcello Dassori, Gabriele di Vito, il Maggiore dei carabinieri di Termoli Luigi Ficuciello, la presidente del Rotary Club Rossella Travaglini, i presidenti dei vari club e tutti coloro che hanno partecipato alla 57° Charter Night.

Commenti Facebook