Settore metalmeccanico/ Da Termoli a Taranto Sciopero generale riuscito!

118

Una delegazione operaia della Fca Fiat anche da Termoli alla manifestazione di Taranto del 26 Ottobre 2018 in occasione dello sciopero generale indetto da una parte dei sindacati di base , l’adesione dal Molise allo sciopero ha interessato e coinvolto maggiormente il gruppo metalmeccanico , la FLMUniti – CUB di Fca Termoli e l’associazione sindacale SOA hanno indetto separatamente ma in condivisione lo sciopero di otto ore.

La scelta di partecipare a Taranto è stata di vitale importanza dove le questioni operaie di fiat e ilva si sono unite e pianificate nell’occasione , contrari ai metodi di imposizione del sistema e alle politiche anti operaie e anti popolari nonché a quelle leggi sulla precarietà e sui tagli dei diritti , l’inquinamento ambientale sul territorio di Taranto e in particolare sul rione Tamburi è la vergogna e segno tangibile che i profitti vengono prima delle vite umane , le malattie e i morti di tumore sono all’ordine del giorno , infranti i diritti umani e ai bambini negato di fatto il diritto all’infanzia , l’accordo ilva tra sindacati compiacenti e il neo governo fatto passare come migliorativo è continuativo a quello precedente uguale a perdite di posti di lavoro e supremazia su un territorio violentato in primis sul diritto alla salute.

Lo sciopero ha avuto un valore di riscossa davanti la rassegnazione generale come per l’appunto anche per fca che continua con cassa integrazione e metodi già conosciuti sulla pelle dei lavoratori puntando sulle grandi produzioni all’estero a costi minimi e di sfruttamento . È stato uno sciopero generale reale e dalla base , le sfilate canoniche le lasciamo agli altri.
Il processo di crescita per resistere e rispondere organizzati a questo sistema malato ha ricominciato a muovere i passi.

Flmuniti Cub Fiat Fca Termoli

Coordinamento Soa Sindacato Operai Autorganizzati

Commenti Facebook