Lorena Ziccardi entra a far parte del progetto Obiettivo3

143

Nuovo anno e nuova sfida sportiva per Lorena Ziccardi entrata a far parte di Obiettivo3 il progetto intrapreso dall’associazione fondata da Alex Zanardi.
Iniziativa ambiziosa che offre a coloro che vogliono praticare una disciplina paralimpica una concreta opportunità, in particolare con il ciclismo, il triathlon e l’atletica. Un’azione che premia impegno e merito, ma che il campione bolognese promuove anche per suscitare curiosità e far nascere in quanti più soggetti con disabilità la passione che può avvicinarli ad un percorso sportivo.
Così candidatura accettata e reclutamento anche per l’atleta molisana che dopo le medaglie conquistate ai Campionati Italiani di Paraciclismo nel 2017 e nel 2018, cambia categoria e passa dalla bicicletta all’handbike. Lorena non ha perso tempo e ricevuto il nuovo ausilio adattato alle sue misure dai tecnici di Obiettivo3, ha subito cominciato ad allenarsi, desiderosa di confrontarsi con altri atleti in prove di sprint, inseguimento individuale e cronometro, pronta ad aggredire l’asfalto da una prospettiva diversa.
“Ho riflettuto molto prima di prendere questa decisione, – le parole della Ziccardi – sentivo la necessità di mettermi alla prova con l’handbike e volevo assolutamente capire se fosse per me fattibile. Le prime impressioni sono positive, mi piace. E’ come se riuscissi a vivere la libertà della velocità e della strada in maniera più serena, è una sensazione inedita, un’attività che richiede tecnica e tanta energia nelle braccia.
Ringrazio Obiettivo3 per l’opportunità che anche a me sta dando, quest’anno correrò in handbike con la mia società sportiva la Maniga Paracycling Team ed intensificherò la preparazione per affrontare al meglio la nuova stagione e partecipare già alle gare in programma a primavera.”

Lorena Ziccardi è inoltre entrata a far parte di “SuperAbile”, progetto formativo ideato dal consigliere comunale di Bassano Romano (VT) Alfredo Boldorini che porta nelle scuole messaggi di inclusione sociale e di resilienza per superare stereotipi e barriere culturali.
Nove i testimonial che incontreranno gli studenti e avranno l’occasione di raccontare le proprie capacità: dalla consulente di immagine a chi condivide la passione per il canto, l’equitazione, l’ingegneria civile, lo sport, quelle esperienze in grado di generare modelli positivi, trasmettere valori ed emozioni. Un tour nato nella provincia laziale e che si sta rapidamente estendendo toccando altre regioni.
“Sono lieta di essere stata invitata a far parte del progetto, – dichiara la Ziccardi – è un’iniziativa importante perché rivolta ai giovani, spero di dare il mio contributo e mi farebbe piacere riuscire ad organizzare una tappa anche in Molise.”

Commenti Facebook