Il nuovo presidente del Termoli Calcio 1920 Francesco Calarco si presenta ai tifosi

1608

Il nuovo presidente del Termoli Calcio 1920 Francesco Maria Calarco si è presentato martedì 11 novembre ai tifosi. “E’ il giorno più importante della mia vita”, ha detto il nuovo presidente accompagnato dall’uscente Nicola Cesare che ha fatto gli onori di casa con I dirigenti Pino Nuozzi ed Andrea Di Siena. Calarco ha presentato tutto il nuovo staff che da domani si occuperà delle sorti dei giallorossi. Il ruolo di direttore generale è stato avvidato all’avvocato Vincenzo Drago, dirigente del Coni e presidente della federazione italiana di Kung Fu. Il suo vice è il dottor Diego Recino. Il preparatore atletico sara’ invece Valerio Viero, due volte campione d’europa con il settebello di pallanuoto e con il calcio a 5. Le operazioni di mercato del Termoli Calcio saranno invece curate dall’agente Fifa Angelo Raffaelle Carrella. A completare lo staff è presente anche un nuovo commercialista che ha curato le operazione di passaggio dei giallorossi da Cesare a Calarco. Si tratta della dottoressa Marilena Pagliotta. Durante l’incontro il presidente Francesco Maria Calarco si è soffermato sulle fasi successive che interesseranno il Termoli Calcio dopo il passaggio di consegne. “Sono 25 anni che vivo di sport – ha detto Calarco ai tifosi -, questo è un momento importante della mia vita e sento una forte responsabilità. Perchè ho scelto Termoli? Perchè è una città importante e molto conosciuta anche all’estero. E’ una piazza importante ed è giusto che abbia la possibilità di continuare a crescere. Prendiamo una società dal percorso importante, portiamo un bagaglio di sport e di scienza, nelle sport contano i risultati. Siamo qui per vincere e cercheremo di raggiungere un obiettivo storico come la Lega Pro. Il nostro progetto partirà dalle fondamenta, e la nostra prima certezza è quella di voler creare una società solida e professionale. Bisogna programmare per vincere, tutta la città dovrà essere partecipe. E’ una grande opportunità per tutti. La salvezza è una parola bruttissima, si penserà a fare risultati e l’obiettivo sarà quello di vincere le partite con un progetto dalle tappe ben precise. Poi si vedrà”.

Commenti Facebook