Home Sport Il Cus Molise calcio a 5 è tra i migliori otto d’Italia

Il Cus Molise calcio a 5 è tra i migliori otto d’Italia

93

La selezione di Marco Sanginario approda alla fase finale dei Campionati Nazionali Universitari 2017 che si svolgerà a Catania eliminando il Cus Napoli dopo una maratona interminabile conclusa ai calci di rigore. Dal dischetto dopo gli errori in apertura di Fazio per i locali e D’Avalos per i campani, è decisiva la parata di Nunziata (mandato in campo dal tecnico dopo i supplementari) su Blasco che consegna il pass per la Sicilia al team universitario. Si partiva dal 2-0 dell’andata, risultato che non dava garanzie ai ragazzi di Gargiulo e allo stesso tempo teneva vive le speranze qualificazione di capitan Montanaro e compagni. La selezione d’Ateneo ancora una volta ci ha messo cuore voglia, grinta e nonostante le assenze è riuscita a centrare la qualificazione.
La cronaca – Parte subito forte il Cus Molise che si presenta con una gran botta di Fazio, palla sul palo. E’ lo stesso giocatore del Campobasso a sbloccare il risultato appoggiando in rete una corta respinta del portiere Aprile su conclusione da fuori di Cioccia. La squadra di Sanginario spinge forte e dopo un doppio intervento di Iacovino su Vito, trova il raddoppio con Cioccia, abile a trasformare dopo un tocco di Ferrante su palla inattiva. Il primo tempo dei cussini è praticamente perfetto e Ferrante con un diagonale forte e preciso, lascia di sasso Aprile per il 3-0. Prima del riposo il Napoli accorcia le distanze con D’Avalos.
Al rientro dagli spogliatoi i campani vanno subito a bersaglio con Fabbrini che sfrutta un lungo lancio in profondità e supera Iacovino. Le emozioni al Palaunimol si susseguono Fazio trova lo spiraglio per battere ancora Aprile (dopo una deviazione che fa terminare la sfera sotto le gambe del portiere). Il Cus Molise è carico e Cioccia si vede negare la gioia del gol dal palo. Ma l’esultanza alla Dybala è rimandata di poco. Il biondo giocatore del Cus Molise, infatti, poco più tardi fa secco l’estremo difensore campano con una conclusione imparabile. Il Cus Napoli è come un pugile: barcolla ma non molla definitivamente e il gol di Bellico dopo la sponda di Cappella, rimanda ogni verdetto ai tempi supplementari (visto il 2-0 dell’andata). Nei primi cinque minuti di extratime il Cus Molise affonda subito alla ricerca del sesto gol e ha l’opportunità per passare quando D’Avalos atterra Ferrante in area di rigore. Per Squilletti è penalty. Fazio dal dischetto sbaglia. A 2’59” i padroni di casa commettono il sesto fallo concedendo così un tiro libero agli avversari. Vito tira fuori. Nel secondo supplementare si registrano due interventi di Iacovino su D’Avalos prima e Bellico poi (in questa circostanza il portiere molisano compie un vero e proprio miracolo). Il risultato non cambia più e il pass per Catania si assegnerà ai calci di rigore. Sanginario manda in campo Nunziata e il portierone, ipnotizza Blasco consegnando un grandissimo risultato al Cus Molise.
La soddisfazione di Sanginario – “Faccio i complimenti ai miei ragazzi, davvero straordinari – sottolinea con il sorriso sulle labbra il trainer – e al Cus Molise per la grande organizzazione. Mi preme anche ringraziare le società che mi hanno messo a disposizione i giocatori e hanno dunque contribuito al raggiungimento di questo grande risultato. Come da tradizione, siamo tra i migliori otto Cus d’Italia e questo deve essere motivo di soddisfazione e orgoglio perché in questo modo sono stati ripagati tutti i sacrifici fatti. Sono davvero felice”.

CUS MOLISE 9
CUS NAPOLI 6
(dopo i calci di rigore; 5-3 al 40’)
Cus Molise: Iacovino, Nunziata, Amoroso, Pappalardi, Fazio, Schipani, Montanaro, Ruggiero, Cioccia, Ferrante. All. Sanginario.
Cus Napoli : Aprile, Sepe, Bellico, Di Iorio, Cappella, Fabbrini, D’Avalos, Vito, La Montagna, Blasco. All. Gargiulo.
Arbitro: Squilletti di Campobasso. Cronometrista: Luca Vasile di Isernia.
Marcatori: Fazio, Cioccia, Ferrante, D’Avalos pt; Fabbrini, Fazio, Cioccia, Bellico st.
Note: ammoniti D’Avalos, La Montagna. I tempi regolamentari sono terminati 5-3. Nel primo supplementare Fazio si fa parare un rigore da Aprile e Vito calcia fuori un tiro libero.
Sequenza rigori: Fazio (fuori), D’Avalos (palo); Ferrante (gol); Di Iorio (gol); Cioccia (gol); Bellico (gol); Pappalardi (gol); Fabbrini (gol); Montanaro (gol); Blasco (parato).

Commenti

commenti

Commenti

commenti