Hidro Sport ancora protagonista Alisia D’agnone ottiene il “pass” per gli italiani nei 200 SL

143

Ancora un risultato proficuo per i ragazzi della Hidro Sport di scena questa volta al I° trofeo Summer Meet di Livorno. Nella piscina coperta da 50 metri che ha sempre regalato ottime soddisfazioni ai colori giallo-blu, la protagonista principale è stata Alisia D’Agnone capace di vincere i 200 SL e coprire la distanza in 2’11”83 che vale la qualificazione ai prossimi campionati italiani giovanili estivi di Roma. La giovanissima atleta molisana ha poi bissato il successo nei 400 SL (4’39”52), ha ottenuto l’argento nei 100 SL (1’01”55) ed il bronzo negli 800 SL (9’44”33). Brillante anche il comportamento di Benedetta Sangregorio che ha sfoderato una grande prestazione nei 200 dorso vinti in 2’28”07 a soli 3 decimi dal tempo limite di qualifica, ha vinto i 100 dorso (109”63), mentre nei 200 Mx (2’32”43) ha agguantato il terzo gradino del podio.

Giorgia Picciano è stata bronzo nei 200 dorso (2’30”51) ed ha ben figurato anche nei 100 dorso e nei 50 e 100 SL con piazzamenti a ridosso della zona podio; l’ultima atleta in gara nel settore femminile è stata Federica Caruso capace di vincere tutte le gare a cui ha preso parte: ha limato i suoi personali nei 50 rana con 34”21 e nei 50 dorso con 32”15 ed è andata vicinissima ai suoi record anche nei 100 e 200 rana (1’15”25-2’44”79).

Tra i maschi Marco Gallesi ha vinto i 50 stile libero con il primato stagionale (24”98) ed è stato secondo sia nei 100 SL (55”47) che nei 100 farfalla (100”17). L’atleta, già qualificato per gli italiani in 3 discipline, sta lavorando sui particolari tecnici che mirano a farlo lottare spalla a spalla con i migliori velocisti italiani della sua categoria, dopo aver ottenuto eccellenti risultati ai nazionali giovanili invernali, dove ha lambito per ben 3 volte il podio assoluto nei 50-100 SL e nei 100 farfalla.

Buon protagonista è stato anche Patrick Comodo che ha realizzato il suo nuovo primato sui 200 SL in 2’00”19 che gli è valso il bronzo, ha conquistato l’argento nei 400 SL (gara in cui ha strappato il “pass” per gli italiani giusto una settimana fa) in 4’14”86 ed ha ben figurato anche nei 50 e 100 SL.

Ottimi i riscontri per Giovanni Oriente che ha abbassato i sui record personali nei 200 SL (2’11”89), nei 400 SL (4’33”94) ed ha poi ottenuto l’argento nei 1500 SL con un tempo vicino al suo record assoluto (17”53”41).

Infine Ermanno Tedeschi ha ben figurato nelle quattro gare in cui è stato impegnato, avvicinandosi ripetutamente ai suoi limiti assoluti e risultando uno dei migliori tra i nati nel 2005 presenti al meeting: 27”28 nei 50 SL, 58”25 nei 100 SL, 2’09”15 nei 200 SL e 2’28”38 nei 200 misti.

“positiva questa trasferta livornese – il commento del presidente e tecnico Tony Oriente – questa vasca ci regala sempre ottimi riscontri tecnici e cronometrici, con D’agnone saliamo a 4 atleti già qualificati per la rassegna nazionale di Roma, continuiamo con tutte le nostre energie a creare le migliori condizioni possibili perché anche altri alteti vicini ai tempi possano raggiungere questo obiettivo. La stagione indoor è stata una delle più proficue di sempre, con ben 13 atleti presenti ai campionati nazionali, la fase estiva è molto più selettiva ma siamo consapevoli della forza dei nostri atleti e del nostro lavoro, siamo fiduciosi che le prossime imminenti manifestazioni ci possano regalare altre gioie così”.

Commenti Facebook