Filippo Magnini si arruola per combattere la battaglia contro il doping

446

magnini1Il doping esiste. Negarlo equivale ad  ammettere implicitamente che sia invincibile  In questa lotta, il ruolo primario sono  la  prevenzione l’ informazione e la  dissuasione.Le alternative esistono!Risiedono nella  pratica intensiva dell’attività fisica, nella pianificazione degli allenamenti, nelle valutazioni dei risultati ottenuti e  nella preservazione dei valori educativi dello sport.Filippo Magnini, co ideatore  del movimento “I AM DOPING FREE”, metterà  a disposizione la sua esperienza ed il suo esempio per divulgare il messaggio incontrando giovani in tutta Italia.

Gli incontri avverranno nelle piscine, nel corso del prossimo anno agonistico, in occasione di gare e meeting.L’autofinanziamento della campagna d’informazione avverrà attraverso la vendita del merchandising “I AM DOPING FREE” i cui prodotti saranno venduti nelle strutture che ospiteranno le competizioniE’ con questo spirito si inizia domani agli assoluti di Riccione!

Commenti Facebook