FIGC Settore giovanile, conclusa l’attività scolastica con un bilancio positivo

148

Il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, in accordo con le Istituzioni Scolastiche di tutto il territorio nazionale, si è adoperato in questa stagione nella promozione generalizzata della pratica sportiva, finalizzata alla partecipazione di tutti gli studenti, abili e diversamente abili, ad attività che portino i giovani a praticare lo sport serenamente e divertendosi. In quest’ottica, in collaborazione con il MIUR, è stato sviluppato un macro progetto quadro denominato Valori in Rete e rivolto a tutti gli studenti degli istituti scolastici di ogni ordine e grado dell’intero territorio italiano, finalizzato a far maturare eticamente i più giovani e alla diffusione della cultura del rispetto in tutte le sue diverse accezioni.

Anche il Settore Giovanile e Scolastico del Molise, guidato dal Coordinatore Federale dott. Gianfranco Piano, ha risposto all’appello con numeri importanti che confermano l’ottimo lavoro svolto in questi mesi sul territorio grazie all’impegno della Delegata all’Attività Scolastica del SGS Molise prof.ssa Teresita Felaco. Nei giorni scorsi l’attività scolastica si è conclusa con le feste finali a Bonefro ed Isernia del progetto “GIOCOCALCIANDO”, a cui hanno aderito 21 istituti scolastici, riservato a tutti gli studenti delle classi II, IV e V della Scuola Primaria del territorio regionale e che ha inteso promuovere l’educazione e la sensibilizzazione di studenti, insegnanti e genitori ad assumere sempre comportamenti responsabili, favorire la relazione e la partecipazione attiva di tutti i soggetti coinvolti, abili e diversamente abili, nessuno escluso, educare al rispetto di sé, delle regole e degli altri attraverso l’apprendimento del regolamento e dei gesti tecnici del gioco del calcio ma anche formare all’utilizzo delle nuove tecnologie e di efficaci e innovative forme di e-learning attraverso contenuti di interesse come il gioco del calcio e avvicinare i più piccoli alla pratica del gioco del calcio come forma di integrazione sociale.

Sono stati circa 400 i partecipanti al progetto nel quale l’aspetto didattico, oltre che quello sportivo, ha avuto un grande risalto: nel corso delle manifestazioni infatti i migliori lavori sono stati premiati con maglie e palloni della Puma ma sono stati distribuiti gadgets a tutti i bambini partecipanti. L’obiettivo per il Settore Giovanile e Scolastico regionale per la prossima stagione è quello di far crescere i propri numeri e quindi estendere i progetti su tutto territorio, in particolar modo provando a coinvolgere soprattutto gli istituti scolastici dell’Alto Molise.

Commenti Facebook