Cln Cus Molise da favola: batte la Chaminade in rimonta e conquista il passaggio del turno in coppa Italia

92

CHAMINADE 2

CLN CUS MOLSIE 3

(primo tempo 2-1)

Chaminade: Badodi, Ruscica, Pablo, Cancio, Nauzet, Petrella, Vaino, Di Paola, Caddeo, Meneguzzi, Nardacchione, Pietrunti. All.: Pizzuto.

Cln Cus Molise: Madonna, Drini, Di Stefano, Cioccia, Cavaliere, Silvaroli, Verlengia, Marro, Everton, Ferrante, Barichello, Leccese. All.: Sanginario.

Arbitri: Zuzolo di Caserta e Calenzio di Formia. Cronometrista: Del Rosso di Campobasso.

Marcatori: 7’32” pt Cancio, 16’40”pt Ferrante, 19’45” Pablo (CB) t.l. pt; 2’10” Cioccia, 14’45” Ferrante.

Note: falli 4-6 primo tempo; 4-3 secondo tempo. Ammoniti Barichello, Caddeo.

 

Un grandissimo Cln Cus Molise batte nel derby di Coppa Italia la Chaminade a domicilio e conquista il passaggio del turno della competizione tricolore. Continua, dunque il momento magico della formazione di Sanginario, autrice di un avvio di stagione semplicemente strepitoso. Al Palaselvapiana il Cln Cus Molise dimostra di avere cuore, polmoni e qualità per recuperare due volte lo svantaggio e poi mettere la freccia con la doppietta di Ferrante che regala la qualificazione. Nel complesso è stato un derby interessante con la Chaminade che è partita forte ma poi alla lunga è stata costretta alla resa dalla voglia e dalla determinazione degli ospiti di portare a casa il successo.

La cronaca – Si presenta subito il Cln Cus Molise con Ferrante che conclude alto sulla traversa. La risposta della Chaminade è veemente e porta al gol del vantaggio. Cancio recupera palla e batte Madonna per l’1-0 Chaninade. Gli ospiti non ci stanno a perdere e dopo una conclusione di Meneguzzi parata da Madonna, tocca a Barichello prendere la mira e premere il grilletto, la sfera si alza sulla traversa. Il pareggio è solo rimandato perché Ferrante riceve palla spalle alla porta, si gira in un fazzoletto e fulmina Badodi. Chaminade-Cln Cus Molise 1-1.

A 2’15” dalla fine la squadra ospite commette il quinto fallo. Poi Vaino serve Nuzet, palla sul fondo. Nel finale di tempo la Chaminade torna in vantaggio. Il pallone finisce sul braccio di Leccese, il direttore di gara fischia il fallo (sesto per gli ospiti). A incaricarsi del tiro libero è Pablo che fa 2-1. Con questo risultato si va negli spogliatoi.

Il Cln Cus Molise non muore mai e nella ripresa parte con il piede sull’acceleratore. Cioccia trova tempo e spazio giusti per battere Pietrunti (entrato al posto di Badodi all’inizio della frazione) e fa 2-2. Tocca poi a capitan Di Stefano testare i riflessi di Pietrunti, il portiere di casa risponde presente e devia la conclusione. A questo punto il direttore di gara Zuzolo di Caserta accusa un problema alla gamba ed è costretto ad abbandonare il campo (si accomoda al tabellone), al suo posto va Del Rosso della sezione di Campobasso. Il Cln Cus Molise si fa vedere con Cioccia che serve Everton, Pietrunti c’è. Sull’altro fronte è Nardacchione ad impegnare Madonna che si fa trovare come sempre pronto alla risposta. Il Cln Cus Molise accelera alla ricerca del sorpasso che si concretizza quando Ferrante va a recuperare palla e a scaricare alle spalle di Pietrunti il pallone del 2-3. Doppietta per lui e gol che vale il passaggio del turno per il Cln Cus Molise. Mister Pizzuto si gioca la carta del portiere di movimento (Cncio), Caddeo impegna Madonna e poi non arriva su una palla tagliata sul secondo palo Il risultato non cambia più. Il Cln Cus Molise conquista così il passaggio del turno e può festeggiare. Sabato c’è il Chieti in campionato e l’obiettivo di capitan Di Stefano e compagni è quello di continuare a volare e a stupire.

Commenti Facebook