Circolo La Nebbia Cus Molise, Ferrante: “Stagione positiva ma non ci accontentiamo”

167

E’ andato a bersaglio in tre delle ultime quattro partite disputate in campionato dal Circolo La Nebbia Cus Molise salendo così a sei reti totali. Gianluigi Ferrante è ormai diventato un fattore per la formazione del capoluogo di regione anche perché quando ha timbrato il cartellino i biancorossi hanno portato a casa sempre dei punti. Con alle spalle il successo sul Fano e alle porte la trasferta insidiosa (anche se la classifica può far pensare il contrario) di Perugia, Ferrante non si pone limiti e guarda con grande fiducia ad un girone di ritorno che è iniziato nel migliore dei modi e con una gara da recuperare (contro il Corinaldo si gioca il 2 febbraio) può ancora regalare tante soddisfazioni alla squadra di Marco Sanginario. “
Fino ad ora il campionato è stato ampiamente positivo per voi, siete soddisfatti?
“Sicuramente non ci aspettavamo di essere così in alto alla fine del girone di andata. Sapevamo che l’obiettivo era la salvezza ma adesso non ci accontentiamo. A questo punto della stagione cercheremo di arrivare il più in alto possibile per regalare e regalarci delle belle soddisfazioni da qui alla fine”.
In estate è cambiato il girone ed era difficile immaginare di ritrovarsi così in alto a metà campionato, condivide?
“Condivido. Diciamo che le prime quattro partite ci hanno fatto capire che potevamo fare qualcosa di positivo in questo campionato e adesso che siamo a contatto con le prime vogliamo rimanerci fino alla fine. Accontentarsi sarebbe un errore. Bisogna continuare a lavorare duro così come stiamo facendo e alla fine tireremo le somme”.
Dal punto di vista personale è soddisfatto del rendimento?
“Si può fare sempre meglio. Cercherò di seguire i consigli del mister e sarò a disposizione della squadra per ottenere più punti possibili”.
A livello realizzativo ha raggiunto quota sei reti in campionato dove può arrivare?
“Spero di farne il più possibile per riuscire, insieme ai miei compagni a toglierci delle belle soddisfazioni”.
L’obiettivo del Cln Cus Molise era una salvezza tranquilla, siete in zona playoff. Centrarli sarebbe un grande traguardo. Concorda?
“Sarebbe bello riuscire ad arrivare nelle prime cinque anche se non sarà facile perché ci sono diverse squadre attrezzate per arrivare in alto. Per quanto ci riguarda daremo il massimo fino all’ultima giornata”.
Sabato c’è la trasferta di Perugia. La classifica non deve ingannare…
“Assolutamente. Il Perugia è ultimo ma venderà carissima la pelle per metterci in difficoltà e portare a casa dei punti. Sappiamo che sottovalutare gli umbri sarebbe un errore e ci stiamo preparando nella maniera migliore possibile. Una vittoria ci permetterebbe di rimanere agganciati al treno delle big. Per riuscirci dobbiamo essere concentrati dal primo all’ultimo minuto”.
Avete messo in cassaforte il pass per le final eight di coppa Italia raggiungendo un risultato storico. Quale potrà essere l’obiettivo per la kermesse di marzo?
“Essere alle final eight di Coppa Italia è già qualcosa di straordinario. Abbiamo scritto una pagina importante di futsal. La speranza è quella di riuscire a vincere almeno una partita e conquistare la semifinale. Poi se dovesse arrivare qualcosa di più lo accetteremo volentieri”.

Commenti Facebook