Calcio a cinque/ Sagittario Pratola – Chaminade Campobasso 6-2

59

Riceviamo e pubblichiamo

SAGITTARIO PRATOLA: Marques De Carvalho, Tiago Goldoni, Nieto Moreno, D’Ambrosio, Lancia, Raguso, Santacroce, Santangelo E., Di Gregorio Ch., Girardi Neto, Paludo, Micale. All. Di Giustino.

CHAMINADE CAMPOBASSO: Al Assuad, Ruscica, Cavaliere, Caruso, Pizzuto Fr., Iacovino G., La Bella, Nardolillo, Cancio Rodriguez, Petrella, Oriente, Di Camillo. All. Pizzuto P.

ARBITRI: Carone (Bari) e Bottini (Roma 1). CRONOMETRISTA: Marchetti (Lanciano).

RETI: 12’41”, 17’26” (rig.), 28’13” e 31’41” Tiago Goldoni (SP), 23’15” e 25’20” Iacovino G. (C), 30’15” Raguso (C), 34’03” Girardi Nieto (SP).

NOTE: ammoniti Lancia e Raguso (SP); Cavaliere, Al Assuad, La Bella, Cancio Rodriguez e Petrella (C). Tiri liberi: Sagittario Pratola 0/1; Chaminade 0/0.

Si infrange sul campo del Sagittario Pratola il sogno della Chaminade Campobasso di conquistare la finale promozione per l’accesso alla serie A2. Gli abruzzesi, dopo il pari per 2-2 nel capoluogo molisano, si sono imposti sui rossoblù di coach Paolo Pizzuto col punteggio di 6-2. Mattatore del match Tiago Goldoni, autore di un pregevole poker. Per i molisani, doppietta di Gianni Iacovino nella ripresa a riaprire l’incontro. Le altre due reti abruzzesi portano la firma di Raguso e Girardi Nieto.

“Accettiamo la sconfitta e facciamo i nostri complimenti al Sagittario Pratola – ha affermato il diggì Domenico Scarnata – Voglio congratularmi con i nostri ragazzi, che hanno disputato una grande stagione. L’obiettivo è stato centrato con la qualificazione ai playoff, siamo arrivati nelle prime sedici d’Italia nella Coppa della Divisione e abbiamo anche superato un turno di Coppa Italia, estromettendo Manfredonia e Cln Cus Molise”.

“Siamo felici di aver regalato delle belle soddisfazioni alla città – ha proseguito Scarnata – Non posso non sottolineare, però, come la direzione arbitrale di una partita importante, come quella sul parquet del Sagittario Pratola, non sia stata all’altezza della situazione. Un arbitraggio al di sotto delle aspettative, se pensiamo che abbiamo disputato una semifinale dei playoff. Ad ammetterlo, addirittura, il presidente della squadra abruzzese, molto sportivo nel commentare l’incontro. Le società spendono tanti soldi e il mio appello al presidente della Divisione Calcio a 5, Montemurro, è quello di fare più attenzione verso chi sceglie gli arbitri. Il Sagittario ha meritato, però forse con una direzione di gara più attenta, forse, ce la saremmo giocata fino alla fine”.

Termina, dunque, la stagione della Chaminade Campobasso. Bella, positiva e intensa. Adesso il meritato riposo, dopo il quale si inizierà a pensare alla prossima stagione.

Chaminade Campobasso

Commenti Facebook