Calcio a cinque/ La Chaminade batte l’ascolana Askl

74

CHAMINADE CAMPOBASSO-FUTSAL ASKL 7-3 (1-1 pt)

CHAMINADE CAMPOBASSO: Iacovino, Ruscica, Pablo, Cancio, Petrella, Vaino, Caddeo, Nauzet, Evangelista, Meneguzzi, Nardacchione, Badodi. All. Paolo Pizzuto.

FUTSAL ASKL: Traini, Regnicoli, Mindoli, Stipa, Galanti, C. Sestili, Angelini, Felicetti, Bottolini, Chittarini, Di Lorenzo, N. Sestili. All. Andrea Fusco.

Arbitro 1: Dimundo della sezione di Molfetta.Arbitro 2: Losacco della sezione di Bari.Cronometrista: Squilletti della sezione di Campobasso.

Marcatori: 1’20” pt Sestili C. (A), 14’30” pt Caddeo (C), 40” st Caddeo (C), 1’58” st Nardacchione (C), 7’59” st Nauzet (C), 9’50” st Vaino (C), 11’46” st Pablo (C), 13’ st autogol (A), 15’16” st Nauzet (C), 17’ 20” st Chittarini (A).

Ammoniti: Iacovino (C), Sestili N. (A), Mindoli (A), Sestili C. (A),Espulso: Cancio (C).Falli: 5-2 pt/ 4-5 st.Tiri liberi: 2-0 st (1- tiro di Evangelista parato dal portiere ospite, 2- tiro fuori di Nardacchione).

La Chaminade Campobasso bissa il successo casalingo, battendo gli ascolani del Futsal Askl. Una partita a senso unico per i rossoblù di coach Paolo Pizzuto, che nel primo tempo, in avvio di gara, vanno sotto di una rete col gol del bianconero Sestili, prima del pari di Caddeo al quarto d’ora. Molisani a trazione anteriore nel primo tempo e tante le occasioni mancate, anche grazie all’estremo difensore Traini.

La ripresa è ricca di emozioni, che mandano in visibilio il pubblico del ‘PalaSelvaPiana’. Caddeo raddoppia dopo quaranta secondi di gioco: rete che rende la gara in discesa per la Chaminade Campobasso. Nardacchione firma il tris dopo due giri di lancette, poi arrivano in serie i gol di Nauzet, Vaino e Pablo. La Chaminade Campobasso a otto minuti dalla sirena conduce 6-1. Gara, praticamente, archiviata, ma la squadra di Pizzuto continua a giocare e divertire. Un’autorete permette al Futsal Askl di accorciare le distanze, ma ci pensa ancora Nauzet a ripristinare le distanze. A questo punto, gli ascolani provano col portiere di movimento, ma ormai è tardi. La rete di Chittarini serve solo per le statistiche.

Una bella Chaminade Campobasso torna al successo e guarda al futuro con rinnovato ottimismo. La squadra gioca, diverte e promette bene per il proseguo della stagione.

Una vittoria convincente con una prestazione positiva da parte di tutti i ragazzi impiegati – il commento di coach Paolo Pizzuto – Siamo stati bravi ad avere pazienza, quando siamo andati in svantaggio. Siamo stati bravi a scardinare la difesa molto bassa degli ascolani col portiere di movimento sin dall’inizio. Trovato il 2-1 siamo stati abili a dilagare”.

Peccato per l’espulsione di Cancio, una decisione molto discutibile della coppia arbitrale – ha spiegato Pizzuto – Siamo stati, comunque, bravi a difenderci cinque contro tre. Ora pensiamo al Gubbio, una trasferta lunga (quasi 900 chilometri tra andata e ritorno, ndr), che dovremo gestire bene. L’obiettivo è iniziare a vincere anche lontano dalle mura amiche”.

Commenti Facebook