Calcio a cinque/ CLN Cus Molise, buoni segnali dal primo test amichevole contro la Tombesi

81

Prima uscita amichevole per il Cln Cus Molise che per iniziare a testare le proprie capacità in vista del prossimo campionato di serie B di calcio a 5, sceglie di confrontarsi con una società di categoria superiore come la Tombesi Ortona, nel palazzetto della cittadina abruzzese che ospiterà le gare interne della compagine iscritta al campionato di A2. Partono bene i Sanginario Boys con una pressione alta nella fase di non possesso perfettamente orchestrata in modo da poter recuperare palle importanti con una certa continuità e impensierire l’estremo difensore gialloverde con le conclusioni improvvise di Barichello e Cioccia. I padroni di casa si prendono il loro tempo per riassestarsi e senza perdere la calma provano a uscire dalla pressione con un palleggio più articolato, puntando sull’esperienza di uomini come Silveira. Ne viene fuori una gara giocata a viso aperto da entrambe le compagini con mister Sanginario che inizia a far ruotare in campo tutti i 15 ragazzi protagonisti della trasferta in terra abruzzese.

A metà primo tempo arriva un mini break dei padroni di casa che, anche grazie a in calcio di rigore, si portano in pochi minuti sul 2 a 0, ma il Cln Cus Molise ha la capacità e la determinazione necessaria per restare interamente in partita e continuare a sfiorare la segnatura prima con D’Elia e poi ancora con Barichello. Sanginario continua a chiedere per tutta la prima frazione di gioco di tenere alti i ritmi e la squadra, seppur in pieno periodo di preparazione, risponde agli intendimenti tattici del proprio mister provando ripetutamente anche schemi e soluzioni sui calci da fermo. Proprio da una punizione giunge il goal di Barichello che permette ai molisani di accorciare le distanze e portarsi sul 3 a 1.

Il tasso tecnico degli abruzzesi neopromossi in A2 tiene ovviamente in ambasce i campobassani, non ci sono momenti di pausa per nessuno durante tutta la prima frazione che si chiude sul 5 a 1 per la Tombesi, brava a sfruttare qualche comprensibile errore del quintetto di capitan Di Stefano giunto fine tempo.

Nel secondo tempo continuano le rotazioni nelle fila del Cln Cus Molise e com’è giusto che sia mister Sanginario sfrutta l’impegno in terra abruzzese per provare diversi quintetti e più soluzioni tattiche che torneranno buone nella stagione che andrà a iniziare a ottobre.

I padroni di casa, dal canto loro, con il trascorrere dei minuti, sciorinano tutto il loro potenziale tecnico mantenendo sempre una grande tranquillità nella gestione della palla. Su uno schema di palla da fermo giunge anche il secondo goal dei campobassani firmato da Barichello lesto a sfruttare un assist al bacio di Cioccia e a metà secondo tempo, per il brasiliano, si materializza la tripletta a seguito di una scorribanda sulla linea laterale di Campanella. Ma la Tombesi è attenta e ordinata e resta ampiamente in vantaggio con i campobassani che diventano però più velenosi sotto porta, lo dimostra anche il quarto goal messo a referto da Ferrante dopo una percussione palla al piede di Barichello. A quattro minuti dalla fine la situazione si cristallizza sul 7 a 4 per i padroni di casa, con Silveira e compagni che fino alla fine della contesa iniziano a provare gli schemi per il gioco a cinque e gli uomini di Sanginario che rispondono con la stessa moneta.

Alla fine, il 9 a 4 in favore della Tombesi è un risultato che testimonia la voglia, la determinazione e la correttezza di entrambe le compagini, in un test amichevole utilissimo, dal quale i campobassani potranno trarre nuove indicazioni per proseguire il proprio percorso di crescita in vista dell’inizio della nuova stagione.

Commenti Facebook