World Music Project: nuova veste, stessa qualità. Sul palco Elio e le Storie Tese e De Piscopo

1653

Presentato  presso la sede della ex- Gil l’edizione 2014 del Festival organizzato dal musicista molisano Simone Sala. Un evento nuovo per alcuni aspetti, ma che mantiene integri qualità, professionalità organizzativa e bellezza dei luoghi scelti. E la novità è rappresentata proprio dalla data inaugurale, il primo agosto, in cui si assisterà ad una giornata lunga 12 ore in cui si alterneranno musica dal vivo e dj set. Proprio il primo giorno in cartello vedrà la partecipazione del main guest di questa edizione.

– Il 1″ agosto a calcare il palco  di Sepino sarà uno dei gruppi più noti ed amati d’Italia: Elio e le Storie Tese. Una band che non necessità di presentazioni considerata la popolarità nazionale ed internazionale che tale formazione riscuote ormai da un ventennio, attraverso un unico e straordinario mix di tecnica musicale, ironia dei testi e unicità nell’impatto visivo offerto. Prima di Elio si esibiranno una serie di gruppi locali in una maratona che partirà alle 18:00 e terminerà intorno alle 22:00 circa, ossia quando Elio aprirà il suo show. Nello specifico a calcare la scena Life on Mars, Enchains, Stazione 9, Sassifunky Street Band.
Al contrario delle scorse edizioni, terminata la parentesi live, si apre un nuovo show che sarà connotato dall’alternarsi di dj che selezioneranno musica per tutti i gusti dalla mezzanotte fino a notte fonda. A far girare i dischi saranno Flavio Liguori, Francesco di Marzo, Massimo Petrarca, Mario Tallari, Pippo Venditti, Charles Papa e Mr. Frangetta.
– Il giorno dopo, 2  agosto,  il WMP sbarca a Pizzone, in provincia di Isernia, con un programma innovativo rispetto alle scorse edizioni. Si parte alle 10:00 con itinerari nel parco di Pizzone e passeggiate con guide turistiche nei suggestivi luoghi di quell’area e che termineranno con una degustazione di prodotti tipici molisani. Sempre nella mattinata si potrà assistere a degli happening teatrali e musicali curati dagli attori Giorgio Careccia e Diego Florio, supportati dai musicisti Davide Alogna, Gabriele Pezone, il maestro Piero Ricci e la WMP Orchestra. A presentare gli eventi della seconda giornata, un ospite d’eccezione, Valentina Lo Surdo, speaker di Rai Radio 3.
– Il terzo giorno, 3 agosto, il festival si svolgerà nel capoluogo pentro, in piazza Andrea d’Isernia, a partire dalle ore 19:30. Durante tutta la serata saranno aperti stand gastronomici e promozionali in collaborazione con Cantine Terre Sacre. Alle ore 22:00 in scena la grande musica italiana con uno dei trombettisti più quotati della penisola, Flavio Boltro, il quale vanta un curriculum di grande rispetto considerate le collaborazioni di primissimo livello che può ostentare. Ad accompagnare Boltro la pattuglia di musicisti molisana composta dal chitarrista Daniele Cordisco, dal batterista Oreste Sbarra, da Mino Berlano al basso, Ilaria Bucci, Cristina Ravot e Walter Ricci alla voce e lo stesso Simone Sala al piano.
L’ensamble sarà “spalleggiato” dalla Molise Light Orchestra diretta dal maestro Antonello Capuano. E non finisce qui, diceva il nostro amato Corrado Mantoni.
-La settima edizione del WMP chiuderà con un altro grande concerto, che avrà come protagonista un ospite che già ha fatto parte del cartellone del festival qualche anno fa. Si tratta di Tullio De Piscopo e del suo quintetto. Il batterista più famoso d’Italia dopo la serata in cui infiammò Parco Colagrosso a Boiano si esibirà a Colle D’Anchise.
Anche quest’anno, nonostante le difficoltà economiche contingenti, Simone Sala ed il suo staff doneranno al Molise interno un cartellone di innegabile spessore qualitativo oltre che di gran varietà, dal punto di vista dell’offerta, attestando il World Music Project tra i migliori festival culturali che il Molise possa vantare. Tutte le info su www.wmproject.com

Commenti Facebook