Natale con i Misteri del Di Zinno, oltre 4mila persone hanno visitato la mostra

162

Buon successo di pubblico al Museo dei Misteri di Campobasso per la mostra di Presepi ” Natale con i Misteri del Di Zinno” infatti con la sua XIª edizione Giovanni Teberino ha voluto fondere le due tradizioni molto sentite a Campobasso, Misteri e Presepi e per ricordare i 300 anni dalla nascita dell’autore dei Misteri, ha collocato davanti ad ogni Mistero del Di Zinno un Presepe che ne avesse significato, forma e caratteristiche simili.

Lodevole l’operato dell’Associazione Misteri e Tradizioni, che anche quest’anno ha aperto il Museo durante tutte le festività natalizie senza ricevere nessun contributo pubblico, dando così l’opportunità ai tanti visitatori non solo di ammirare i Presepi ma anche una delle tradizioni più antiche e meravigliose non solo di Campobasso ma dell’intero Molise, i Misteri di Campobasso. Il Museo dei Misteri è un originale luogo di tradizione per la città e per Giovanni Teberino, impegnato da anni con la sua famiglia e con gli amici dell’Associazione Misteri e Tradizioni, ai Misteri, simbolo per eccellenza del patrimonio di Campobasso e di tutta la regione Molise.

Quest’anno, poi il Coordinamento Nazionale – MIBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) ha assegnato alla mostra di Giovanni Teberino il marchio dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018. Una mostra particolare anche in occasione dell’anniversario di Paolo Saverio di Zinno a 300 anni dalla nascita, infatti è stato molto ammirato il Presepe a lui dedicato e quello della Famiglia, tantissimi sono stati visitatori, oltre 4000, che si sono recati al Museo dei Misteri, dove sono rimasti incantati dalla creatività, originalità, fede, arte e semplicità dei Presepi.

Le considerazioni, le emozioni e i commenti sinceri e originali lasciati sul registro delle presenze ne sono la testimonianza che i Presepi di Teberino sono apprezzati per l’amore, la passione e il lavoro che mette su ogni opera. Una bella vetrina di opere d’arte, che per l’intero periodo natalizio ha attirato appassionati, gente comune, famiglie intere accompagnate da bambini e turisti provenienti da gran parte d’Italia all’interno del Museo dei Misteri.

Commenti Facebook