Concorso di poesie in versi indetto dall’Associazione Kalé

297

I dialetti e la cultura dell’aggregazione. Era un giorno di ottobre quando a Guardialfiera si fermò la Culla della Poesia e del Dialetto.
Grazie a Lio Fiorentino, cultore e figlio delle commedie dialettali, eredità pesante e gravosa lasciata e tramandata dal Padre “ Francesco Paolo Fiorentino “, poeta, scrittore, artista di San Giovanni Rotondo,tutto ebbe inizio ed oggi, grazie al suo libro “ Fragili Storie “ , ragazzi, adulti e meno giovani , hanno riscoperto quel essere interiore che raffigura ognuno di noi e che parla in noi stessi.
“ Fragili Storie “ un libro che ha percorso, grazie alla promozione ed alla divulgazione, ogni angolo di Puglia, Campania e Molise sino ad arrivare in Basilicata, aspettando Matera 2019.
Una raccolta di poesie sulla Fragilità che detta e genera emozioni ed aspettative per uno spaccato di vita che rigenera lo spirito e la vita vissuta.
Il Molise, con Guardialfiera, Bojano, Isernia, partecipa al Concorso indetto dall’Associazione “ Kalé “ e, aspettando gli esiti della Giuria, spera di essere ancora all’altezza e dimostrare che il Molise fuori dalla propria conformazione geografica, può rappresentare il bello e la ferma volontà di essere protagonista di un futuro tinto di “ Fragili Storie “ .
All’uopo, per chi volesse partecipare al Concorso, si chiede di inviare poesie in versi con tema “ Le Fragili Storie “ entro la data del 15 aprile 2018 all’indirizzo di posta elettronica : [email protected] .
Le premiazioni si terranno nel mese di maggio ed i poeti migliori avranno modo di partecipare alla giornata Mondiale della Poesia che si terrà a Guardialfiera il 2 ottobre, in occasione della 30^ edizione.

Commenti Facebook