Vertenza tessile. Area di crisi: arriva il si dal Mise

382

Il distretto produttivo Bojano - Isernia - Venafro verrà riconosciuto come area di crisi. Sono state avviate le procedure necessarie per far fronte alla grave emergenza occupazionale che sta interessando Ittierre e Gam. Il tavolo Interministeriale, convocato ieri presso il Ministero dello Sviluppo Economico ha avuto un primo esito positivo. Sembrerebbe che ci siano fondi europei paralleli a quelli erogati per lo stato di crisi, per la tutela del made in Italy destinati ad aziende con almeno 500 dipendenti. Questo significherebbe poter rilanciare la filiera tessile e agroalimentare molisana. Il Ministero inoltre ha rassicurato che di potrà ancora usufruire della cassa integrazione ordinaria fino al 22 febbraio, poi si passerebbe a quella straordinaria per un anno.

Commenti

commenti