UilPoste chiederà al Segretario Barbagallo un supporto per attuare un’inversione di tendenza in Molise

115

Poste Italiane S.p.A., la più grande Azienda del nostro Paese che gestisce i risparmi e il recapito con la fiducia di milioni di italiani, aumenta le proprie prestazioni d’opera offerte alla sua clientela, nonché ai cittadini della Regione Molise, sottoscrivendo un importante accordo con il colosso dell’e-commerce Amazon Azienda con sede a Seattle nello Stato di Washington.   Quello del commercio on-line è sicuramente un settore in continua crescita  e Poste Italiane, con questa intesa, attraverso la sua presenza capillare lungo tutto il territorio nazionale, punta a diventare leader in tale area economica per quanto concerne la raccolta e la distribuzione dei prodotti.Poste Italiane S.p.A., la più grande Azienda del nostro Paese che gestisce i risparmi e il recapito con la fiducia di milioni di italiani, aumenta le proprie prestazioni d’opera offerte alla sua clientela, nonché ai cittadini della Regione Molise, sottoscrivendo un importante accordo con il colosso dell’e-commerce Amazon Azienda con sede a Seattle nello Stato di Washington.

Quello del commercio on-line è sicuramente un settore in continua crescita  e Poste Italiane, con questa intesa, attraverso la sua presenza capillare lungo tutto il territorio nazionale, punta a diventare leader in tale area economica per quanto concerne la raccolta e la distribuzione dei prodotti.Sfogliando l’archivio, custode di storia e di tanti verbali, si evince il chiaro atteggiamento della Uilposte, il cui spirito riformista ha sempre indotto la stessa ha lottare attorno ai tavoli di Relazione Industriale per un’azienda all’avanguardia, al passo con i tempi, che sappia valorizzare le proprie risorse adeguando l’erogazione dei propri servizi alle specificità tipiche di ogni territorio regionale.

Mentre Poste Italiane si impegna a costruire progetti di sviluppo, di implementazione e qualità, sul territorio molisano si registra un atteggiamento ostile per il raggiungimento degli obiettivi Aziendali; infatti, la gestione degli uffici postali appartenenti a Mercato Privati, pur razionalizzati a giorni alterni, è in continua sofferenza per una ormai persistente carenza di personale.Il 13 giugno 2016, con il consenso di tutte le sigle sindacali ad eccezione della Uilposte, Poste Italiane poneva in atto la riorganizzazione del recapito a giorni alterni, avvalendosi della Delibera dell’AGCOM 395/15 e dopo un anno di esperimenti vari sul territorio, non si può che denunciare il disastroso risultato ottenuto.  Le molteplici dichiarazioni di sciopero in atto, i continui stati di agitazione presenti su tutt

o il territorio Nazionale proclamati dalle sigle sindacali, implicitamente approvano ciò che la Uilposte aveva intuito circa la scarsa valenza del progetto. Forse non erano state comprese L’INUTILITA’ e le MINACCE sottese alla riorganizzazione del servizio recapito?.Alla situazione di confusione gestionale poc’anzi descritta, deve aggiungersi, oggi,  l’ulteriore sacrificio prodotto dalla Società Poste Italiane e subito dai cittadini dell’intera Regione dopo che, la stessa Azienda, ha reintrodotto all’interno degli uffici postali il servizio delle inesitate precedentemente gestito presso il  CDM di Campobasso.Un recapito a giorni alterni ha prodotto una DISCRIMINAZIONE tra i cittadini generando DISSERVIZI risultati questi connessi ad una gestione Dirigenziale poco accorta allo sviluppo dell’intero comparto.

Mentre sul territorio regionale si continua a registrare una politica sterile di progettualità e di efficienza, la Uil Molisana il 14 settembre 2017 ospiterà il Segretario Generale Confederale Carmelo Barbagallo, il quale, sarà di nuovo nel nostro Molise per visitare la zona industriale di Termoli; ci sarà un confronto  con  i lavoratori e in quella stessa giornata la Uilposte chiederà al Segretario un supporto per attuare un’inversione di tendenza, ovviamente volta all’ottenimento di una maggiore occupazione, di trasformazioni di centinaia di part-time in full-time, percorsi di stabilizzazione dei contratti a tempo determinato utilizzati nel recapito e il definitivo sblocco della mobilità Nazionale e Regionale.

Seg. Reg. Uilposte Molise   Aniello Pascarelli

Commenti

commenti