Terra dei Fuochi. CdM: è reato il rogo dei rifiuti

707

Con il decreto legge sulla Terra dei fuochi, approvato dal Cdm, viene introdotto nell’ordinamento italiano il reato di combustione dei rifiuti. E’ inoltre stabilita la perimetrazione delle aree agricole interessate ed entro 150 giorni tutti i terreni saranno controllati.  “Una parte del decreto sulla Terra dei fuochi, varato oggi dal Consiglio dei ministri, riguarda la classificazione dei suoli per sapere se sono coltivabili o meno, sulla base di parametri certi. L’autorita’ giudiziaria informi direttamente gli amministratori locali sugli sversamenti illegali”, annuncia il Ministro dell’Ambiente Orlando.

“Questa del decreto legge è un’ottima notizia per la Terra dei Fuochi” anche per il presidente della Regione Campania, Paolo Romano, che commenta: “Da oggi ci saranno pene severe per chi commette il reato di combustione dei rifiuti, la perimetrazione delle aree agricole e 600 milioni per le bonifiche, che si aggiungeranno ai 300 milioni già destinati dalla Regione Campania: è una svolta per l’ambiente”.

Commenti Facebook