Sviluppo Rurale 2007/2013: la Regione Molise ha raggiunto l’obiettivo di spesa

457

assessore facciolla“Anche quest’anno l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Molise ha rispettato le previsioni di spesa fatte per l’anno 2013 nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale, superando il disimpegno con oltre 2 milioni di euro di spesa pubblica”. E’ quanto annuncia l’Assessore alle Politiche Agricole della Regione Molise Vittorino Facciolla, soddisfatto per la conclusione di un iter istruttorio lungo e articolato.  “Da sottolineare – continua l’Assessore Facciolla – che l’azione coordinata, efficace e sinergica messa in atto della Struttura regionale di via Nazario Sauro ha permesso di trasferire, nel solo mese di dicembre, risorse agli agricoltori molisani per circa 16,5 milioni di Euro di quota pubblica, di cui oltre 6 milioni tra indennità compensative e pagamenti agroambientali, a beneficiato di più di 1500 aziende agricole, situate prevalentemente in aree montane.

Ciò ha consentito alla Regione Molise di uscire dal rischio del disimpegno automatico (N+2) previsto dal regolamento europeo per lo sviluppo rurale.
Un traguardo di rilievo quello raggiunto dall’Assessorato che nell’anno 2013 ha attivato e prodotto investimenti strutturali, infrastrutturali e aiuti in agricoltura per un totale di 30 milioni di Euro, pur in un periodo di marcata crisi economica che ha investito in pieno anche il comparto agricolo e agro-industriale.
Risorse economiche che contribuiscono, soprattutto in una congiuntura difficile come quella attuale, a supportare le aziende nei loro difficili percorsi di resistenza e cambiamento e a migliorare le condizioni di vivibilità nelle aree rurali.  Un apprezzamento, dunque, per l’impegno profuso dal personale della struttura, che in stretta e quotidiana cooperazione con gli Organismi centrali pagatori (AGEA-SIN) ha svolto un accurato lavoro tecnico – amministrativo, grazie al quale non soltanto abbiamo raggiunto l’obiettivo di spesa previsto, ma anche e soprattutto attivato in maniera concreta molteplici opportunità per il mondo agricolo e rurale molisano”.

Commenti Facebook