Rifiuti tossici: la Procura della Repubblica di Campobasso intraprende attività investigative e di verifica

677

rifiutitossici2In relazione alle dichiarazioni rilasciate, alla Commissione Parlamentare sul ciclo dei rifiuti, dal collaboratore di giustizia Carmine Schiavone, riguardanti il presunto interramento di rifiuti tossici nella regione Molise, la Procura della Repubblica di Campobasso ha immediatamente intrapreso una serie di attività investigative di puntuale verifica.  La problematica, peraltro mai sottovaluta e che in passato è stata già oggetto di capillari indagini, sarà ulteriormente approfondita per dare risposte certe ai cittadini molisani ed al riguardo è stato attivato un coordinamento tra le Procure Molisane per individuare le aree del Molise teatro del presunto sversamento di rifiuti tossici.

Di fronte all’allarme ed alla preoccupazione che si sono diffusi nella collettività molisana, la Procura Distrettuale Antimafia di Campobasso ha inteso agire subito per avere un riscontro certo rispetto alle dichiarazioni rilasciate dallo Schiavone nel 1997 e di recente desecretate. La gravità dei contenuti divulgati rende necessario intervenire con assoluta priorità e verificare eventuali episodi di inquinamento, nonché la sussistenza di possibili rischi per le popolazioni locali.

Commenti Facebook