Precari Molise Acque, la CISL FP chiede un incontro urgente alla Presidenza e alla Direzione generale

306

acquieLa CISL FP chiede un incontro urgente alla Presidenza e alla Direzione generale di Molise Acque per avere delle delucidazioni in merito agli atti di indirizzo alla base della delibera del consiglio di amministrazione numero 14 del 28/12/2013. In questo momento di grande preoccupazione per l’intero sistema socio economico della Regione, il Molise, ancora una volta, vede in bilico il destino di alcuni lavoratori precari di Molise Acque che sono passati, secondo il suddetto deliberato, dalle 49 alle attuali 20 unità.

Nulla di più sciagurato, considerando il complesso sistema di gestione di Molise Acque che vede siti regionali ed extraregionali ai quali non si potrebbe più assicurare la copertura gestionale. A tal proposito il rappresentante della CISL Fp di Molise Acque chiede che venga istituito nell’immediatezza un tavolo tecnico concertativo affinché si possa divenire ad una soluzione che contempli gli interessi dei dipendenti che fino ad oggi hanno assicurato la continuità del servizio nonché gli interessi dell’intera collettività regionale. Tutela che potrebbe avere forti disservizi di imprecisabili ricadute.

 

Commenti Facebook