Programmazione europea, Frattura: la sede regionale di Bruxelles come casa dell’impresa sociale

388

fratturagovernato1La sede istituzionale di Bruxelles come casa dell’impresa sociale: a lanciare la candidatura, alla presenza del ministro della difesa Mario Mauro, il governatore Paolo di Laura Frattura a margine del suo intervento alla tavola rotonda “Il Molise, quale futuro”, organizzata nell’ambito delle celebrazioni per i 50 anni dell’istituzione della Regione Molise

“Ieri – ha ricostruito il presidente Frattura per i presenti al convegno –, abbiamo avuto modo di confrontarci con il vescovo di Campobasso, padre GianCarlo Bregantini, e l’imprenditore molisano, Enzo Manes, fondatore della Dynamo camp, sull’imprescindibile significato dell’impresa sociale nella logica di sviluppo da assicurare al territorio. Ci siamo accorti che validissimi strumenti di questo tipo sono trascurati nell’alveo delle opportunità comunitarie. Per questo siamo qui a rilanciare il ruolo della nostra Regione per l’impresa sociale”. “Convinti che l’impresa sociale con la sua forma giuridica possa segnare la differenza per la ripresa reale in termini lavoro di un territorio – ha proseguito il governatore –, candidiamo la nostra sede istituzionale di Bruxelles come casa dell’impresa sociale della prossima programmazione europea, così da dare contenuti importanti e concreti a un contenitore vuoto”. “È il modo che abbiamo per dare voce alle capacità che questa regione, seppure piccola e numericamente debole, ha di mettere in campo idee innovative che marchino la differenza, perché la ripresa – ha concluso il governatore Paolo di Laura Frattura – passa solo per la costruzione di opportunità vere di lavoro offerte a tutti”.

Commenti Facebook