Programma “CulturE”: dal 20 maggio a Gambatesa la cultura diventa protagonista

134

Concerti, incontri letterari, trekking enogastronomici e tanto altro nel programma primaverile di eventi che si volgerà a Gambatesa dal 20 maggio al 30 giugno e che vede protagonisti il Comune, le associazioni locali, i comitati parrocchiali insieme a partner d’eccezione quali il Conservatorio “Perosi”, il Liceo Musicale “Galanti” il Polo Museale del Molise.
Oltre un mese di manifestazioni concentrate soprattutto nei weekend a cavallo tra la primavera e l’inizio dell’estate on appuntamenti consolidati e interessanti new entry.
Per il quarto anno consecutivo viene riproposto il fortunato programma di concerti “Note Colori Sguardi e Suoni” che mira, attraverso pregevoli esibizioni di docenti e studenti del Conservatorio “Perosi”, alla valorizzazione dei luoghi della cultura attraverso la musica. Nell’ambito di tale manifestazione:

-Il 20 maggio spazio ai più piccoli con la “Festa di Primavera” dedicata al riciclo e alla tutela dell’ambiente ideata dall’Associazione culturale “Rut & Noemi” impegnatissima in attività di alto valore artistico e sociale soprattutto a favore delle fasce più giovani della popolazione.

– Il 25 maggio, nell’ambito del progetto “Borghi della Lettura”, presso la biblioteca comunale andrà in scena il duetto letterario al femminile con Rita Frattolillo e Antonella Presutti, autrici rispettivamente dei libri “Le ali del rirotno” e “Nevica poco e male”.

– New entry di grande interesse è l’evento del 2 giugno denominato “Fortore Trekking Park” che prevede passeggiate a piedi e cavallo con interessanti soste enogastronomiche e culturali nel borgo e in agro di Gambatesa. Il progetto nasce da una collaborazione tra aziende agricole e associazioni locali (La Cantinella Vagabonda, le aziende agricole Venditti e D’Alessandro, l’Ass. La Vittoria) e punta alla valorizzazione delle proprie produzioni biologiche attraverso la promozione delle risorse turistiche presenti sul territorio.

-Per il Corpus Domini si ripeterà l’infiorata artistica organizzata da oltre un quarto di secolo dall’Ass. “I colori ell’arcobaleno”. I tappeti floreali creati in onore del Santissimo coloreranno Via Veneto già dalle prime ore della mattina del 3 giugno.

– La musica sarà protagonista anche nella due giorni dedicata alla festività di S. Antonio, organizzata dal relativo comitato festa, con una serata da ballo sabato 9 giugno a cui seguirà, il giorno seguente, l’esibizione dell’orchestra del Liceo Musicale “Galanti” di Campobasso, i cui studenti hanno da poco conquistato il prestigioso premio di “migliore scuola” al concorso musicale nazionale “Città di Scandicci”.

– Appuntamento clou il 17 giugno in Piazza Municipio con la quarta “Giornata del Rifugiato” che vedrà il coinvolgimento diretto degli ospiti del progetto SPRAR di Gambatesa insieme all’orchestra giovanile del “Perosi” diretta dal M° Sergio Monterisi nel progetto socio-culturale denominato “Frontiere” (regia di Magalie Thomas).

– il 24 giugno è previsto il grande ritorno l Castello di Capua del fisarmonicista Angelo Miele in duo con il sassofonista Danilo Perticaro e percussioni;

L’ultimo evento del cartellone, previsto per il 30 giugno, è dedicato alla lirica con una speciale produzione dal titolo “Opera…ndo in Molise” (Direttore Roberto Bongiovanni) che propone un viaggio alla riscoperta delle migliori arie del melodramma italiano, mettendo insieme docenti e studenti del Conservatorio “Perosi”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal delegato alla cultura e al turismo del Comune di Gambatesa, Luca D’Alessandro, che ci tiene a sottolineare l’unicità, probabilmente a livello regionale, di un programma di eventi primaverili di alto livello culturale. Un plauso particolare – continua D’Alessandro – meritano tutti i soggetti promotori delle varie iniziative che, con coraggio e dedizione, lavorano per la crescita culturale e sociale del paese in un periodo difficile in cui lo spopolamento mette in crisi la permanenza di scuole, servizi e attività commerciali. Forse con la cultura e con il turismo ci salveremo…. Gambatesa ci crede!

Commenti Facebook