Pubblicate le linee guida per l’assegnazione degli orti urbani sociali

352

comune di termoliL’amministrazione comunale informa che sono state pubblicate sul sito istituzionale del Comune, all’indirizzo www.comune.termoli.cb.it nelle sezioni “Avvisi” e “Patrimonio”, le “Linee guida per l’assegnazione e l’utilizzo di orti sociali”. L’iniziativa fa seguito alla delibera di Giunta comunale n. 519/2013, con la quale l’Amministrazione ha inteso valorizzare determinati spazi urbani contro il degrado e il consumo del territorio, assicurando così la tutela dell’ambiente e sostenendo nel contempo la produzione alimentare biologica e le essenze ortive tradizionali locali.
La concessione degli orti, che avrà una durata di cinque anni, sarà disposta tramite apposito bando che sarà pubblicato a breve all’Albo Pretorio e sul sito Internet del Comune.

Per poter presentare domanda di concessione di un orto urbano occorre essere in possesso di determinati requisiti. Requisiti indispensabili generali sono i seguenti: essere residenti nel Comune di Termoli; non avere la proprietà, il possesso o la disponibilità di altri “appezzamenti di terreno coltivabile” nel territorio comunale; non essere imprenditore agricolo titolare di Partita Iva, non essere iscritto alla Coldiretti.
Per “appezzamento di terreno coltivabile” si intende inoltre ogni area scoperta sistemata a verde con terreno da coltura e copertura vegetale o a questa assimilabile, di estensione pari o superiore a 30 mq, che costituisce pertinenza esclusiva della singola unità immobiliare di residenza o che sia localizzata nell’ambito del territorio comunale.
Si ricorda che sono state individuate tre tipologie di orti sociali: Orti urbani sociali periferici, Orti scolastici e Orti urbani sociali di vicinato; per ognuna di queste tre tipologie sono previsti requisiti specifici, per la lettura dei quali si rinvia al documento delle linee guida.
“Come già anticipato in occasione dell’approvazione dell’apposita delibera di giunta del 24 dicembre scorso – dichiara il sindaco Basso Antonio Di Brino – abbiamo predisposto le linee guida attraverso le quali i cittadini potranno individuare le modalità di assegnazione delle  aree di terreno pubblico da destinare ad orti, senza scopo di lucro. A tal fine sarà pubblicato un apposito bando entro le prossime due settimane. Rinnovo la mia soddisfazione per quanto stiamo concretizzando e soprattutto per il fatto di poter dare la possibilità a disoccupati e pensionati di poter coltivare un proprio orto. Ricordo che sul nostro territorio vi sono molte aree inutilizzate, che il Comune non riuscirebbe a seguire compiutamente per mantenerle in perfette condizioni; con questa iniziativa diamo modo ai privati di prendersi cura di questi terreni, nel pieno rispetto dell’ambiente e nel segno della sussidiarietà”.

Commenti Facebook