Oratino primo Comune del Molise ad entrare nel sistema Anpr ( Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente)

1751

Il comune di Oratino è il primo Comune molisano a subentrare.
E’ terminata con successo mercoledì 26 settembre 2018 l’attività di subentro del Comune di Oratino nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, la banca dati nazionale istituita dal Ministero dell’Interno nella quale confluiranno progressivamente tutte le anagrafi dei comuni italiani, circa 8.000.
A questo importante ed ambizioso risultato il Comune di Oratino è giunto grazie all’impegno profuso dalle dipendenti comunali addette e dalla softerhouse URBI PA DIGITALE, gestore del programma informatico utilizzato dagli uffici demografici, che ha curato la parte tecnica.
Grande soddisfazione per il Sindaco neo eletto nel giugno scorso dott. Roberto De Socio ( nella foto).
L’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr) è la banca dati nazionale nella quale confluiranno progressivamente le anagrafi degli ottomila comuni italiani, in modo da assicurare ai Comuni un sistema di controllo, gestione e interscambio, puntuale e massivo, di dati, servizi e transazioni necessario ai sistemi locali per lo svolgimento delle funzioni istituzionali di competenza comunale.

Grazie al subentro in Anpr, i cittadini potranno: richiedere in ogni momento il certificato di cui hanno bisogno in qualunque comune (per esempio, dove lavorano o dove si trovano in vacanza). Sia il comune di residenza che il comune che riceve la richiesta devono avere superato la fase di subentro definitivo. Sarà anche possibile verificare i propri dati online con la Cns (Carta Nazionale dei Servizi), la Cie (Carta di Identità Elettronica) o Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale ”username e password” da computer, tablet e smartphone).

Per quanto riguarda i rapporti con altri Comuni e pubbliche amministrazioni con il subentro in Anpr lo scambio di informazioni tra i Comuni e con gli enti principali (Inps, Agenzia delle Entrate, Istat ecc..) sarà immediato. Prima però è necessario che tutti i comuni d’Italia migrino la propria banca dati nell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente.

Commenti Facebook