Montenero: convenzione con l’Associazione A.e.z.a. Guardia Nazionale per monitoraggio ambientale e la salvaguardia del verde pubblico

154

La Giunta comunale di Montenero di Bisaccia ha approvato la convenzione con l’Associazione A.e.z.a. Guardia Nazionale, per l’attivazione del monitoraggio ambientale e la salvaguardia del verde pubblico, a tutela della salute dei cittadini, per il periodo estivo 2018.

“Sulla scorta dell’esperienza degli anni scorsi – dichiara l’assessore all’Ambiente Simona Contucci – abbiamo voluto attivare anche quest’anno il servizio di monitoraggio ambientale affidandolo ad un’associazione esperta del settore.
Data la volontà della nostra Amministrazione comunale di voler prevenire, per quanto possibile, azioni poco edificanti messe in atto da soggetti non rispettosi degli spazi pubblici e del territorio in cui vivono, abbiamo concordato con l’Aeza Guardia Nazionale alcune attività che saranno tese principalmente alla sorveglianza e alla difesa dell’ambiente su tutto il territorio comunale, con un’attenzione particolare alle zone protette e di significativo pregio naturalistico, come ad esempio le zone Sic. L’attività di controllo sarà poi tesa alla verifica del rispetto delle corrette modalità di conferimento e smaltimento dei rifiuti, specie indifferenziati, pericolosi, ingombranti, elettrici ed elettronici, da parte dei cittadini e degli ospiti occasionali presenti alla Marina di Montenero di Bisaccia. Sono previsti inoltre interventi per emergenze di carattere ambientale in genere, di origine sia naturale che antropica, oltre ad altri servizi a carattere non emergenziale, a fini di prevenzione e mitigazione dei rischi.
I volontari svolgeranno ovviamente il servizio non armati, in divisa dell’associazione e muniti di tesserino di riconoscimento, idoneo a consentirne l’identificazione nell’ambito delle attività che svolgeranno di norma in coppia, anche con l’ausilio di autoveicoli riconoscibili con lampeggiante, o con un mezzo civetta. Per tutte queste attività è prevista la piena collaborazione con le locali Forze di polizia e le autorità di Pubblica Sicurezza”.
“Pur confidando sempre nel buonsenso dei cittadini – aggiunge il sindaco Nicola Travaglini – non possiamo esimerci dall’integrare l’azione di vigilanza già messa in atto dalla locale Polizia Municipale, con quella dei volontari appositamente formati su questo tipo di controlli. I circa 93 chilometri quadrati del nostro territorio richiedono, specie nei mesi estivi, una vigilanza particolarmente incisiva: un’attenzione speciale, quindi, sarà sicuramente riservata all’abbandono indiscriminato dei rifiuti. Tutte le attività svolte dall’associazione incaricata, saranno comunque oggetto di un report periodico che potremo analizzare nel dettaglio, al fine di comprendere eventuali comportamenti poco consoni alla civile convivenza e le eventuali azioni delittuose rilevate in ogni periodo monitorato”.

Commenti Facebook