Manutencoop: per i dipendenti un futuro pieno di incertezze

752

punto di domandaNella mattinata di ieri, presso l’assessorato al Lavoro e all’Istruzione di Campobasso, alla presenza dell’Assessore Michele Petraroia, si è tenuto l’incontro per discutere della procedura di cambio di appalto, con effetto dal primo Marzo, inerente il servizio di pulizie dei plessi scolastici della Regione Molise. I Sindacati di categoria Fisascat CISL e Filcams CGIL alla presenza anche dell’azienda subentrante, hanno evidenziato come la situazione degli Appalti di pulizia e servizi ausiliari negli istituti scolastici molisani, ha raggiunto livelli gravissimi ed insostenibili per le maestranze, che ancora non riescono a ricevere certezze sul loro prossimo futuro.

Le parti si sono aggiornate al 25 Febbraio ore 11.00, al fine di reperire tutte le informazioni utili per avere un quadro chiaro della situazione vigente. I sindacalisti Guido Di Pilla e Franco Spina, in ogni modo, sottolineano all’attenzione dell’opinione pubblica il cinismo e la superficialità con cui, il Governo centrale, ha tagliato notevoli risorse in questo settore in nome di una spending review che altro non sta causando che una “guerra tra poveri; gli stessi sindacalisti, alla luce di un esubero di 22 unità, che riguarda il servizio nelle scuole della Provincia di Isernia, ricordano che dietro ogni “posto accantonato”, come citato dal bando di gara per l’assegnazione del servizio di pulizia, c’è una persona, un lavoratore che già oggi fa difficoltà a vivere in maniera dignitosa.

Le OO.SS Fisascat CISL e Filcams CGIL, annunciano che già lunedì 24 si terrà un’assemblea con tutti i lavoratori coinvolti per tentare di trovare delle proposte al fine di salvaguardare l’occupazione ed alleviare il peso dei “tagli” già preannunciati dall’azienda subentrante, nonchè organizzare per il giorno 26 Febbraio una manifestazione dinanzi alle istituzioni locali per gridare con forza l’ingiustizia ed il dramma sociale che i dipendenti stanno subendo. Rimane confermato l’adesione allo sciopero nazionale fissato e previsto per il giorno 4 Marzo 2014.

Commenti Facebook