Lo scambio di doni e di auguri. Il Natale speciale di Gambatesa

530

natalegambatesaE’ una magia che si ripete ogni anno, dal 1990. Presso l’Istituto Guglielmo Josa di Gambatesa all’avvicinarsi del Santo Natale si celebra un momento di speciale comunione, un incontro di festa, per scambiarsi doni e auguri in un’atmosfera di meravigliosa quotidianità. Nei mesi di preparazione gli alunni, i docenti, i collaboratori della scuola dell’infanzia, della primaria e della secondaria allestiscono la recita natalizia, provano i cori e realizzano i doni, mentre presso la locale Comunità di Riabilitazione Psicosociale Residenziale “G. Falcone”, gli utenti si adoperano – sotto la guida degli operatori – per contribuire a rendere la giornata gioiosa vestendo gli allegri panni di Babbo Natale.

Questo è uno dei molti momenti di condivisione, integrazione e socializzazione attivati dalla Comunità Falcone, per aiutare le persone ospiti a ritrovare la gioia di vivere e neutralizzare le limitazioni del disagio psichiatrico.
Sabato 21 dicembre, ultimo giorno di scuola prima delle vacanze natalizie,  gli utenti della Falcone hanno recato in dono a tutti gli alunni gli angioletti realizzati in gesso dagli ospiti del Centro diurno psichiatrico di Lucera, che coopera alle iniziative, mentre la scuola ha contraccambiato con i regali realizzati dagli stessi studenti e il Comune ha omaggiato gustosi panettoni. Nell’atmosfera festosa tanta allegria e il sorriso della signora Ermelinda, collaboratrice scolastica, che ogni anno si prodiga per la riuscita della manifestazione.
I cittadini di Gambatesa accolgono da sempre con un grande senso di amicizia queste occasioni di incontro, rivelando una naturale vocazione per l’accoglienza in senso amplio, come non manca mai di evidenziare il presidente della Falcone, Domenico Mucci. Ai fini degli esiti delle terapie riabilitative è infatti molto importante che il territorio sia amico e accogliente. Peraltro il Comune di Gambatesa, sotto la guida del sindaco Emilio Venditti, dimostra tale sensibilità anche in altri ambiti, come nel caso del fenomeno immigratorio che è al centro di specifici progetti comunali di integrazione e formazione, ed è proprio a questo tema che l’Istituto Josa ha voluto dedicare le attività natalizie di questo 2013.

Commenti Facebook