La Femca CISL investe nella formazione dei propri delegati

839
“Sindacato, proselitismo, politiche attive ed Europa” sono al centro del corso formativo curato dalla FEMCA CISL AbruzzoMolise che si svolgerà a Fara S. Martino (Chieti) il 19 e 20 ottobre prossimo.
“Investire e preparare i giovani e i rappresentanti sindacali ad affrontare meglio le nuove sfide del sindacato in un mercato del lavoro sempre più difficile è questa l’importante sfida per il II modulo del corso di formazione che ha avuto inizio nel mese di giugno, - sottolinea Donatino Primante”.

Il primo appuntamento formativo “Rappresentare e contrattare – si è tenuto a Vasto. Ai lavori del secondo modulo parteciperanno Maurizio Spina, Segretario Generale Cisl AbruzzoMolise, Angelo Colombini, Segretario Generale Femca Cisl Nazionale e i rappresentanti sindacali provenienti dai luoghi di lavoro dei settori dell’energia, chimico, tessili e affini.
“Di particolare interesse è la tavola rotonda, dal titolo “Il sindacato che vorrei”, organizzata per il secondo giorno, dove il Segretario Nazionale, Angelo Colombini si confronterà con un Direttore e un Presidente di due grande esperienze aziendali abruzzesi nel settore chimico, - spiega Primante. I lavori continueranno anche il 21 ottobre con il Consiglio Generale per fare il punto sulla legge di stabilità, e per approfondire i temi dell’accordo sulla riforma delle pensioni e del documento unitario sul modello contrattuale.”
Nella prima giornata formativa i corsisti insieme ad  Italo Rodomonti, già Segretario Generale Csc del Sindacato belga dei lavoratori del settore chimico e dell’energia, discuteranno ed affronteranno i temi dell’emigrazione dei giovani all’estero e dell’Europa.
La Femca si prepara ad affrontare al meglio una stagione ricca di appuntamenti importanti e attesi, come i rinnovi contrattuali e la fase congressuale.
“Per la realizzazione di entrambi i moduli formativi ci siamo avvalsi della collaborazione di Fiorenzo Colombo, Direttore di BiblioLavoro. Quest’attività di approfondimento e di studio continuerà anche nei prossimi anni, perché il luogo di lavoro rappresenta da sempre il riferimento privilegiato del nostro modo di essere e di fare sindacato e per questo intendiamo stare vicini e rafforzare sempre di più il ruolo dei nostri delegati sindacali, RSA e RSU, - ha concluso Primante, Segretario della FEMCA AbruzzoMolise.

Commenti

commenti