L’Italia dei Valori difende l’Autostrada del Molise

396

parpigliadipietroPer Cristiano Di Pietro "l'opera non è alternativa al progetto regionale di mobilità integrata", mentre Carmelo Parpiglia la considera "la via maestra per lo sviluppo della nostra regione""In qualità di Capogruppo dell'Italia dei Valori, a Palazzo Moffa, voglio ringraziare pubblicamente l'Assessore regionale Pierpaolo Nagni che, a fari spenti, sta lavorando alacremente per garantire al Molise una mobilità sostenibile, moderna e integrata. Le polemiche locali e i giochi di prestigio di qualche Ministro avrebbero potuto minare la realizzazione dell'Autostrada del Molise. Un'opera irrinunciabile perché, collegando Termoli a San Vittore, velocizzerà notevolmente gli spostamenti di merci e persone tra l'Adriatico e il Tirreno".

Il Presidente della II Commissione consiliare considera "un'ottima notizia, in un momento di difficoltà economica, l'arrivo in Molise di oltre 350 milioni di euro. Si tratta di un'occasione che non possiamo né dobbiamo lasciarci sfuggire. L'arteria - continua Parpiglia - colmerà l'assenza cronica di infrastrutture, creerà posti di lavoro e contribuirà ad attrarre investimenti, come ipotizzato da Antonio Di Pietro quando, Ministro delle Infrastrutture del Governo Prodi, ideò il progetto. L'Autostrada resta la via maestra per lo sviluppo della nostra regione".
Anche il Segretario regionale dell'Italia dei Valori, Cristiano Di Pietro, elogia l'Assessore ai Lavori pubblici della Giunta Frattura: "La Termoli - San Vittore non è alternativa agli interventi per velocizzare le linee ferroviarie, per rendere i convogli più sicuri e confortevoli; allo stesso modo stiamo lavorando per un trasporto pubblico su gomma capillare, con almeno 13 / 14 milioni di chilometri l'anno. Sono obiettivi ambiziosi per una realtà territoriale in cui la normalità è minata da inefficienze conclamate e di vecchia data. Ciò nonostante, Pierpaolo Nagni sta operando al meglio e nell'interesse esclusivo dei molisani. Lo esortiamo ad andare avanti - conclude Di Pietro - forte del nostro appoggio".

Commenti

commenti