Il contratto per scopare, un colpo di genio abruzzese

1708

piedinoPer capire bene a quale livello sia sceso il sistema italiano bisogna leggere con attenzione la vicenda dell’assessore alla cultura della Regione Abruzzo, Luigi de Fanis. La sua storia vale mille volte invettive, discorsi, insulti. Questo signore, in quota Pdl, concedeva contributi culturali ad amici e sodali e in cambio, spesso, chiedeva un retropagamento in nero di qualche migliaio di euro. Non solo. Questo signore era arrivato a concludere un contratto per prestazione sessuali (4 al mese) con la sua segretaria che aveva sottoscritto l’accordo prostitutivo. Il tutto pagato e spesato dal popolo italiano.

http://www.negozioperleimprese.it/2013/12/19/il-contratto-per-scopare-un-colpo-di-genio-abruzzese/

Commenti Facebook