Grande partecipazione alla festa dell’Albero a Pietracatella

484

Spostata a domenica 22 novembre, la “Festa dell’Albero 2015”, promossa da Legambiente, riscuote sempre grande successo nella cd legambientina Pietracatella. Circa 40 gli alberi che messi a dimora in alcune zone del paese, i bambini delle elementari coadiuvati dai volontari di Legambiente e dagli addetti comunali, hanno piantumato simbolicamente 10 piantine nell’area del parco giochi.Le altre piantine verranno messe a dimora nei prossimi giorni dal Comune nelle aree individuate, tra cui la strada che conduce al cimitero, con aceri e cipressi.

Una giornata all’insegna del fare divertendosi, così alla fine dei “lavori” i bambini si sono messi in posa, insieme ai volontari, per lanciare l’hastag ‪#‎three4climate‬, postate sulla pagina FB di Legambiente Molise. Quest’anno, infatti, Legambiente dedica la Festa dell’albero alla lotta ai mutamenti climatici, il 2015 è infatti un anno decisivo: a dicembre nel vertice delle Nazioni Unite (Cop 21) si dovrà definire il nuovo accordo internazionale sul clima, “l’ultima vera opportunità per salvarci” come afferma il Pontefice nell’enciclica Laudato sì. L’hashtag appunto è stato #tree4climate: proteggi gli alberi, proteggi il tuo futuro scatta una foto e condividila

Pietracatella è sempre sensibile a questo tipo di iniziative – basta ricordare l’impegno continuo con Puliamo il Mondo – e prosegue la campagna di sensibilizzazione all’ambiente coinvolgendo in primis le scuole. Momento, quello della giornata nazionale degli alberi, ancor più significativo vista la drammatica situazione di dissesto idreogolico vissuta nell’ultimo mese da alcune regioni d’Italia.

Inoltre ha partecipato anche Carlos Costa, studente portoghese presso il DAD del Politecnico di Torino, che in questi giorni è ospite dell’Associazione Via dei Contrabbandieri per scrivere la sua tesi di laurea, a valenza sperimentale, sul design sistemico; ossia sul modello di progettazione delle relazioni tra le persone, le attività e le risorse di un territorio al fine di valorizzare la cultura e l’identità locali e produrre sviluppo e benessere collettivo.

Pietracatella così, tramite questa iniziativa, si distinque per due motivi: attenzione all’ambiente e modelli di sviluppo sostenibile, legati alla cd economia circolare. Due temi che in alcune parti del nostro Paese, soprattutto negli ultimi tempi, sembrano non trovare soluzione.

Commenti Facebook