Fondazione Architetti Campobasso : programma di lavoro per i prossimi quattro anni

181

La Fondazione Architetti della Provincia di Campobasso rinnova il proprio impegno nell’approfondimento dei temi dello sviluppo del territorio e dell’urbanistica e fissa gli obiettivi a lungo termine. Nel primo Consiglio d’amministrazione è stata ratificata l’elezione dei componenti del direttivo. Nuovo presidente è Alessandro Izzi, affiancato da Giancarlo Manzo che ora è vice presidente. I due sono stati eletti insieme con Claudia Di Bello, neo segretaria, e Antonio Sollazzo. Tre i delegati nominati dall’Ordine degli Architetti: Valentina Mignogna, neo tesoriere, Francesca Di Palma e Sara Maccioni.
La Fondazione ripartirà da una serie di iniziative ad ampio respiro, dando continuità a quanto iniziato nel 2014. Incontri tra addetti ai lavori, rassegne come Revive 1 e 2 sulla riqualificazione urbana, confronti sui temi più attuali, come quello dell’edilizia scolastica, focus su alcune location centrali nel dibattito sulla cultura architettonica, come è avvenuto per il mercato coperto di Campobasso e una collocazione ancora più salda nella rete nazionale delle Fondazioni. “Daremo nuova linfa al dibattito su temi importanti – spiega Alessandro Izzi – in continuità con quelli trattati nel quadriennio precedente. Attenzione per lo sviluppo urbano e valorizzazione degli architetti, del loro lavoro, ponendo le basi per ricadute anche sul piano sociale, così come nella vocazione della professione. Tutto compreso nell’ottica di un maggiore impulso da sviluppare insieme all’Ordine degli Architetti e con i soggetti istituzionali e no, che decidono di affiancare la nostra Fondazione”.
Nuove risorse intellettuali e progettuali per il territorio: la Fondazione fornirà il suo contributo per la crescita dei grandi centri e anche dei borghi che sostengono ancora le prospettive di vita dei piccoli paesi molisani. Nelle prossime settimane sarà stilato un programma di attività nel segno della concertazione e della condivisione.

Commenti Facebook