Fiori, canti, memorie e prospettive dell’antica Carrese di San Pardo: tavola rotonda nell’atrio del Palazzo Ducale

244

Si avvicina l’attesa Carrese di San Pardo, Patrono della città di Larino e della Diocesi, in programma nelle giornate del 25, 26 e 27 Maggio.

Si rinnova un’antica tradizione che vede coinvolta l’intera comunità frentana, attraverso un legame consolidato tra fede e folclore.

Del tema “Carrese di San Pardo: fiori, canto, memorie e prospettive della festa a Larino” si parlerà in occasione della tavola rotonda in programma il 23 Maggio alle ore 17.30 nell’atrio del Palazzo Ducale. Un’opportunità per approfondire con interventi qualificati il senso autentico di una delle più importanti carresi che annualmente si svolgono sul territorio regionale e non solo.

La tavola rotonda, coordinata dal Presidente del consiglio comunale Antonio Vesce, sarà aperta dai saluti del Sindaco di Larino Pino Puchetti, dell’Assessore regionale alla cultura e al turismo Vincenzo Cotugno, del vice sindaco e Assessore alla cultura Maria Giovanna Civitella e dell’Assessore al turismo Alice Vitiello.

Subito dopo verrà proiettato il trailer del documentario di Emilio Corbari, dal titolo “Il profumo dei fiori di carta”.

Previsti nell’occasione gli illustri interventi di Katia Ballacchino, docente di discipline demoetnoantropologiche all’Università di Salerno; di Letizia Bindi, docente di discipline demoetnoantropologiche dell’Università del Molise e direttore del centro di ricerca Biocult per il patrimonio bio-culturale e lo sviluppo locale.

L’iniziativa proseguirà con l’illustrazione, a cura di Antonietta Campitelli e Maddalena Vitulli, delle tecniche di realizzazione dei fiori di carta crespa che addobbano i 125 carri trainati da mucche e buoi durante le tre giornate di processione in onore del Santo Patrono.

Seguirà l’intervento di Leandro Ventura, dirigente del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e l’intonazione, da parte di Antonio Mancinelli e Santa Scardera, del tradizionale canto popolare della “Laudata”.

Le conclusioni dell’iniziativa saranno affidate a Vincenzo Lombardi, direttore degli Archivi di Stato di Campobasso e Isernia.

Previsto inoltre un momento musicale con l’esibizione del trio “Le Chapeaux” composto da Mariachiara Guarino alla voce, Giuseppe D’Angelo alla chitarra classica e Michele Di Carlantonio al contrabbasso e zampogna.

L’iniziativa rientra nel cartellone degli eventi predisposto dall’Amministrazione Comunale nell’ambito del progetto Turismo è Cultura, in partnership con la Parrocchia di San Pardo, il Gal Innovaplus, l’Università del Molise e Multiverso.

Commenti Facebook