Dissesto Idrogeologico: PD, torna alle regioni la responsabilità di prevenzione

312

chiara-bragapd1“Sulla difesa del suolo poniamo fine alla perenne gestione straordinaria; a fine 2014 chiudiamo per sempre la stagione dei Commissari per il dissesto e restituiamo alle Regioni la responsabilità di programmare gli interventi di prevenzione”. Nel DL 136 sulle emergenze ambientali un emendamento di Chiara Braga, responsabile Ambiente del PD, prevede che entro il 31.12.2014, a chiusura della procedura prevista dalla legge di stabilità per la finalizzazione delle risorse stanziate in questi anni e solo in minima parte impegnate negli accordi di programma sottoscritti tra ministero dell’Ambiente e Regioni, termini una volta per tutte la gestione commissariale e siano trasferite ai bilanci regionali le risorse finanziarie e contabili relative agli impegni e alle spese sostenute, al fine di concludere ogni procedimento di liquidazione.

Questo passaggio deve trovare rapido compimento nella riorganizzazione dei distretti idrografici e del sistema della governance contenuta nel collegato ambiente alla legge di stabilità, che arriverà alla Camera nelle prossime settimane.
“Un passo definitivo verso la chiusura della gestione straordinaria ereditata dal Governo Berlusconi, uno degli obiettivi prioritari per il PD nel settore della difesa del suolo. La proroga di un anno è necessaria soltanto per non interrompere lo sviluppo degli accordi di programma, per completare le verifiche sull'utilizzo delle risorse da parte del Ministero dell'Ambiente, ma oltre non si andrà. Per questo è positivo che nel decreto si preveda la possibilità di nominare commissari per il dissesto, in caso di scadenza e solo per il 2014, gli assessori o presidenti regionali, perché ci sia un progressivo ritorno all'ordinarietà in un settore così importante per la sicurezza dei nostri territori”.

Commenti

commenti