Cristiano Di Pietro su tagli alla sicurezza

492

cristianodipietroIl vice presidente del Consiglio regionale Cristiano di Pietro raccoglie l’allarme lanciato dalle sigle sindacali di polizia circa il piano di dismissione di numerosi uffici in ambito nazionale predisposto da l dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno che interesserebbe anche il presidio Polfer di Campobasso, il distaccamento della Polizia Stradale di Larino e la sezione Polizia postale di Isernia, senza escludere nuovi provvedimenti di chiusura per la scuola allievi agenti del capoluogo. “Quello tracciato dai sindacati del settore è un quadro – ha commentato Cristiano Di Pietro – oltremodo preoccupante.

Per questo sto provvedendo, proprio in queste ore, a preparare una mozione da inserire all’odg del Consiglio regionale di domani. Un atto finalizzato non solo a scongiurare il pericolo di ridimensionamento dei presidi ma anche a rilanciare quanto già invocato più volte. Non possiamo certo ignorare la crescente incidenza di fatti di criminalità registrati in Molise che rappresenta ormai un’emergenza. A fronte di tale situazione – ha concluso – l’ipotesi di ulteriori tagli risulta essere francamente inaccettabile. Crediamo sia invece necessario provvedere a rafforzare con mezzi e uomini il quadro della sicurezza coadiuvando il lavoro delle pattuglie e degli agenti di quartiere anche attraverso il ricorso a nuovi dispositivi tecnologici già previsti, peraltro, nell’ambito del “patto di sicurezza” per il quale stiamo sollecitando, da diverso tempo, la conclusione dell’iter avviato nel giugno del 2012.

Commenti Facebook