Corea: relazione annuale delle attività realizzate

429

vincenzo musacchio coreaLa relazione che presento per il secondo anno nella mia qualità di Presidente di Co.Re.A. vuole essere semplicemente un resoconto delle attività realizzate nel 2013 che sono state davvero tantissime a cominciare dalle azioni di prevenzione fino a quelle di controllo e lotta alla corruzione. Sono dunque fermamente convinto, oggi più che mai, della necessità, dell’importanza e della validità di fornire ai cittadini molisani tutte le opportunità per ampliare le loro conoscenze in materia di legalità e di lotta alla corruzione.  Co.Re.A ha contribuito all’inizio di numerose indagini in materia di reati contro la p.a., alcune, tutt’ora in corso, delle quali, per ovvi motivi non possiamo dar conto ma che comunque sono sotto gli occhi dell’opinione pubblica molisana.

In merito al procedimento relativo allo scandalo dei gruppi consiliari della regione Molise, ad esempio, abbiamo raccolto circa 150 firme e ci costituiremo parte civile nel processo penale appena ciò sarà possibile.
Abbiamo attivato una casella di posta elettronica per le denunce anonime e con il nuovo anno attiveremo un numero telefonico gratuito a cui chiamare per denunciare abusi da parte della pubblica amministrazione. Di tutte le nostre attività si trova ampia traccia sul nostro sito web http://anticorruzione.jimdo.com continuamente aggiornato.

Tra i progetti di cui andiamo particolarmente fieri vi è senza dubbio il Premio alla memoria del Presidente della Repubblica Sandro Pertini rivolto agli alunni delle scuole elementari e medie del Molise premiando per il 2013 gli studenti della Scuola Maria Brigida di Termoli i quali, assieme a tante scuole molisane che vi hanno partecipato, hanno realizzato attività progettuali ed hanno avuto indicazioni sul fenomeno della corruzione iniziando così il percorso di prevenzione. Nel suo primo anno di vita il Premio “Sandro Pertini” ha visto la partecipazione del Procuratore della Repubblica di Larino Ludovico Vaccaro che ha premiato la classe vincitrice del premio.

Abbiamo accreditato la nostra associazione (significa che pu・partecipare come associazione alle riunioni sui temi della corruzione e delle frodi comunitarie) presso la Commissione Europea ed il Parlamento Europeo. Co.Re.A. ha partecipato ad un incontro di studio presso l’OLAF a Bruxelles con il quale a tutt’oggi intrattiene rapporti di collaborazione e aggiornamento professionale.  Nella attività di lotta al fenomeno della corruzione la Commissione ha inoltrato alle varie autorità competenti per materia una serie di segnalazioni:
Tra i suoi meriti, Co.Re.A ha anche quello di aver fondato il Comitato di Difesa della Salute Pubblica del Molise con lo scopo di intessere una rete di solidarietà attiva fra tutti coloro che già si impegnano in loco per difendere il proprio territorio e la natura, sensibilizzando sempre più la cittadinanza nell’interesse dei beni comuni e nella massima garanzia per la vita futura nel nostro Molise.
La Commissione nella sua attivtà di prevenzione ha organizzato anche corsi di educazione civica gratuiti presso le scuole superiori  sulle tematiche della legalità e della corruzione.

In questo anno scolastico la tematica prescelta è stata “Legalità Democrazia, Diritti Umani e Corruzione”.
In questa ottica siamo gia stati in tante scuole molisane tra le quali voglio ricordare il Liceo Romita di Campobasso (invitati dalla prof.ssa Adele Fraracci), il Liceo M. Pagano di Campobasso (invitati dagli studenti), il Liceo  D’Ovidio di Larino (invitati degli studenti).
L’ufficio studi e ricerche è stato impegnato in un’attività di screening, i cui risultati potranno contribuire a orientare le scelte della P.A., sia nella realizzazione di interventi correttivi, sia in riferimento alla pianificazione di strategie. I temi di carattere generale sono stati affrontati con una impostazione tecnico-scientifica ed hanno sviluppato: 1) Analisi economiche e giuridiche; 2) Contributi di discussione; 3) Testi normativi; 4) Pareri non vincolanti.
A questo proposito i nostri pareri sull’illegittimità dell’art. 7 relativo ai c.d. “portaborse” si sono dimostrati congrui ed efficaci al punto che la Regione Molise ne ha deciso l’abrogazione e che l’Organismo Anticorruzione Nazionale ne ha deciso il recepimento.
La Commissione ha collaborato e collabora attraverso specifici protocolli di intesa con:
1.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Istituto Omnicompresnivo di Montenero di Bisaccia dal titolo: ” Sensibilizzazione e diffusione della cultura etica e della legalit・ in data 30 gennaio 2013.
2.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Confcommercio di Campobasso dal titolo: “Industria e Commercio contro la Corruzione e per la Legalit・” in data 26 febbraio 2013.
3.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Osservatorio Molisano sulla legalit・”Contro la Corruzione e per la Legalit・” in data 16 febbraio 2013.
4.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Confesercenti di Campobasso dal titolo: “Impresa e Commercio contro la Corruzione e per la Legalit・” in data 04 marzo 2013.
5.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Comune di San Martino in Pensilis “Protocollo contro la Corruzione e per la Legalit・” in data 12 aprile 2013.
6.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Comune di Larino “Protocollo contro la Corruzione e per la Legalit・” in data 12 aprile 2013.
7.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Comune di Ururi “Protocollo contro la Corruzione e per la Legalit・” in data 12 maggio 2013.
8.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Comune di Campomarino “Protocollo contro la Corruzione e per la Legalit・” in data 1 aprile 2013.
9.    Protocollo di intesa tra Commissione Regionale Anticorruzione e Camera di Commercio di Campobasso “Impresa e Commercio contro la Corruzione e per la Legalit・ in data 27 febbraio 2013.
10.    Protocollo d’intesa con associazione “ERGO SUM” di Ururi
11.    Protocollo di intensa con LEGA AMBIENTE MOLISE
12.    Protocollo di Intessa con l’associazione AFRA di Larino
Il sito di Co.Re.A. ha visto sino ad oggi oltre 3500 visitatori con più di 7000 pagine aperte, i Blog oltre 2700 visitatori con articoli letti anche da 250 persone, le pagine facebook contano in media almeno 100 visitatori ogni giorno. Un successo a dir poco strabiliante considerando che il tutto avviene in modo totalmente gratuito e con la totalit・dei partecipanti a titolo di volontariato puro.
Anche il sito del Comitato di Difesa della Salute Pubblica appena aperto già conta 500 visitatori mentre la pagina facebook vede circa 2500 persone iscritte che la portano ad essere la maggiore comunità molisana online in materia di ambiente e salute pubblica.
Il 2014 vedrà la presentazione di un progetto europeo (elaborato nel 2013) che prevede un campus estivo gestito da Co.Re.A. con studenti provenienti da vari paesi europei (Spagna, Olanda, Portogallo, Grecia, Bulgaria, Norvegia) che affonteranno le tematiche della corruzione, della criminalit・organizzata e dei diritti fondamentali della persona umana nella prospettiva del diritto comparato.

Nel rapporto con i mass media Co.Re.A. ha emanato e diffuso oltre 500 comunicati stampa sempre accolti con interesse dalla stampa e dalle Tv locali. Riteniamo pertanto sia doveroso ringraziare: Teleregione Molise, TLT Molise, Rai 3 Molise, Molise TV, TVI Molise che in questo anno non ci hanno mai negato il giusto spazio. E’ altrettanto doveroso ringraziare anche la stampa tra cui: Primopiano Molise, Il Settimanale del Molise, Il Quotidiano del Molise, Il Tempo Molise, La Gazzetta del Molise, nonchè i quotidiani online: TermoliOnline, InformaMolise, TermoliTV, MicheleMignogna.it, Mynews, IserniaNews, Molise Tabloid, Primonumero, l’Osservatore Molisano e tante altre testate giornalistiche e non. Ci scusiamo se abbiamo involontariamente dimenticato qualcuno. Un riconoscimento particolare, senza offesa per nessuno, va ad Emanuele Bracone, il primo che ha creduto in Co.Re.A. e ci ha offerto la visibilit・necessaria per decollare e diventare operativi sul campo.

Ci siamo occupati anche del settore delle consulenze esterne della Regione Molise elaborando un rapporto e una proposta di legge.
Abbiamo dato vita alla campagna di lotta alla corruzione in tutti i Comuni del Molise portando vari Sindaci alla stesura di protocolli di intesa con la nostra associazione.
Abbiamo emesso pareri non vincolanti richiesti da privati e da istituzioni pubbliche in molteplici ambiti tra cui in materia di legge n. 190/2013.
Abbiamo proposto alla regione Molise la creazione di un organismo di controllo terzo e la istituzionalizzazione di Co.Re.A.
Abbiamo diffidato la Regione Molise a richiedere la restituzione dei soldi indebitamente spesi dai gruppi consiliari.
Abbiamo creato il Forum dei Cittadini facendo si che tutti i cittadini molisani possano diventare parte integrante della nostra Commissione Anticorruzione.
Abbiamo elaborato un progetto legislativo sulle modalità di  recepimento della legge n. 174/2012 da parte della regione Molise.
Abbiamo posto in essere un piano operativo sul ridimensionamento e la ridistribuzione dei dirigenti della Regione Molise.
Primi in assoluto in Molise abbiamo chiesto la parificazione dello stipendio dei consiglieri regionali a quello dei Sindaci (max. 5000 euro) e predisposto un disegno di legge ad hoc.
Abbiamo posto in essere numerose diffide e ricorsi in autotutela in tema di nomine regionali sostenendo la violazione dei principi di buon andamento, trasparenza e meritocrazia.
Abbiamo presentato una proposta di legge sulle nomine regionali fondata sulla normativa in vigore in Germania e basata realmente sul principio meritocratico.
Sono arrivate anche le minacce di morte ma la struttura granitica di Co.Re.A. ha fatto si che la lotta intrapresa all’insegna della legalità e dell’anticorruzione continuasse senza paura e con il coraggio di chi sta operando per il bene comune.
Co.Re.A. ripropone ancora un progetto di legge su come ridurre i costi della politica in Molise.
Ad ottobre parte la campagna la Costituzione come efficace strumento contro la corruzione.
In novembre arriva la campagna di sensibilizzazione dal titolo Molise Trasparente.
Arrivano le dichiarazioni del pentito di camorra Carmine Schiavone e si ricomincia a parlare di rifiuti tossici seppelliti nel territorio molisano. Nasce così il Comitato di Difesa della Salute Pubblica un progetto ambizioso creato sotto la pressante richiesta di tanti cittadini. Il Comitato di occuperà di : 1) Registro tumori; 2) Rifiuti tossici presenti in Molise; 3) Gran Manze (progetto Granarolo); 4) Tutela dell’ambiente e della natura.
Sul problema dei rifiuti tossici, Co.Re.A. incontra a Termoli prima l’On. Laura Vennittelli e poi il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle presso la Regione Molise con l’esponente Patrizia Manzo, il tutto per far si che anche il Molise oltre al Lazio ed alla Campania sia inserito nelle operazioni di controllo e di bonifica del territorio.
Co.Re.A. riceve le prime segnalazioni su rifiuti tossici in Molise e a novembre presenta un esposto dettagliato alla Procura della Repubblica di Larino.
Partecipa all’incontro con i Giovani democratici del PD alla presenza del Prof. Pino Arlacchi sul tema democrazia e legalità.
Assise affollatissima a Termoli il 16 novembre, il Comitato di difesa della salute pubblica ha finalmente il suo comitato tecnico-scientifico composto da due oncologi, da due geologi, un tecnologo alimentare, un biologo, un chimico, un ingegnere ambientale, un agronomo ed un veterinario. Tutti lavoreranno a titolo gratuito soltanto per il bene della comunità del Molise.
A dicembre Co.Re.A. pubblica i primi dati relativi a proiezioni standardizzate sulla presenza di neoplasie in Molise e sul loro aumento.
Parte la Campagna di informazione sul territorio. Il 9 dicembre grande assemblea a Termoli nella Galleria Civica. Il 10 dicembre al Liceo Romita di Campobasso abbiamo parlato della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e del problema dei rifiuti tossici in Molise. Il 13 dicembre Convegno ad Isernia dal sui rifiuti tossici con la presenza del Procuratore della Repubblica di Isernia. Il 15 dicembre Convegno ad Ururi sui Rifiuti tossici e Gran Manze organizzato dall’associazione Ergo Sum. Il 16 dicembre convegno a Larino sul tema Criminalità organizzata e Legalità fortemente voluto dall’associazione Afra. Il 18 dicembre Co.Re.A. partecipa al Consiglio Comunale di Termoli sull’ampliamento della Momentive, industria chimica di Termoli. Il 19 dicembre Convegno dal titolo la legalità sepolta presso l’Università degli studi del Molise. Il 20 dicembre Co.Re.A. partecipa al Premio Bartolomeo Preziosi a Larino sul tema  valori della Costituzione Il 21 dicembre incontro con gli studenti del Liceo D’Ovidio di Larino sui temi della Legalità e della Corruzione e della tutela dell’ambiente.
Un anno davvero pieno di gioie e di soddisfazioni, quindi, a tutti voi va il mio pi・profondo e sentito ringraziamento per quello che si ・realizzato nella nostra piccola Regione con l’augurio e l’impegno di proseguire con la stessa passione il percorso avviato per la tutela e l’informazione del popolo molisano. Ad oggi fanno parte di questa realt・oltre 2500 iscritti. Siamo un piccolo paese e cresceremo ancora. Grazie a tutti voi. Chiudo in modo informale con una frase che mi sta molto a cuore: “La speranza l’impegno robusto che non ha nulla da spartire con la fuga. Chi spera, cammina, non fugge. Si incarna nella storia, non si aliena.

Costruisce il futuro, non lo attende con pigrizia. Quindi vi dico: avanti a tutta forza!!!

Commenti Facebook