Coltivare, educare, sperimentare. Fidapa di Termoli alla fattoria Di Vaira

112

oltivare, educare, sperimentare. La Fidapa di Termoli ha presentato domenica 12 novembre direttamente sul campo, presso l’Azienda Di Vaira, il tema nazionale del biennio 2017- 19: “La creatività femminile e la cultura dell'innovazione motori di diverso sviluppo socio economico e politico”. Non a caso l’evento è stato organizzato presso l’azienda nella quale hanno intrapreso l'attività nel settore agricolo e dell'allevamento zootecnico molte persone e soprattutto donne che hanno trasformato l'azienda Di Vaira, 500 ettari di terreno tra Montenero e Petacciato, in un grande laboratorio di innovazione in agricoltura biodinamica sul modello staineriano, vero e proprio polo formativo per il Sud. Natura e rispetto della terra nel suo ciclo vitale completo, sono i cardini dell''attività produttiva che coniuga il lavoro dell'uomo con la fertilità del suolo reso ricco dall' humus. Paola Santi, giovane e motivata direttrice, nel suo discorso, ha evidenziato le peculiarità dell'agricoltura biodinamica e le potenzialità in termini di profitti per la salute dell'uomo, con un focus sulle tipicità della fattoria divenuta anche luogo di attività ricettiva e di turismo rurale. Una grande carica di competenze declinate nei carismi della natura, in una realtà che sta diventando fiore all'occhiello della impreditoria femminile. Un giornata intensa che ha visto la partecipazione interessata delle socie accolte da Ilaria Fragnitico responsabile eventi ed ospitalità della Di Vaira. Si sono susseguiti gli interventi della vice presidente distrettuale Anna Musacchio e dell'ospite gradita Ida Giannelli, coordinatrice del collegio dei garanti della Fidapa nazionale. Riuscitissimo il primo evento ben condotto, in clima di amicizia e cordialità dalla presidente della sezione di Termoli Nuccia Spadaro.

Commenti

commenti