Borghi della Lettura sbarca anche in Puglia: dodici i Comuni di quattro regioni nel network di Colella e Vitiello

580

Dopo aver fatto breccia in Abruzzo, Molise e Campania, il progetto culturale “Borghi della Lettura”  abbraccia anche la Puglia. Nella giornata di ieri è arrivata l’adesione, che presto verrà formalizzata con atto ufficiale, da parte del Comune di Sant’Agata di Puglia, borgo della provincia di Foggia che conta circa 3 mila abitanti e che, per la sua posizione geografica strategica, è stato definito “la loggia delle Puglie”. Agli amministratori dell’incantevole borgo è stato consegnato un prototipo di tronco libreria che costituisce il simbolo del progetto ideato da Roberto Colella e Davide Vitiello. Con Sant’Agata di Puglia sono ben dodici i Comuni di quattro regioni del Mezzogiorno che hanno deciso di scommettere sull’idea dei due giovani molisani, entrando a far parte dell’innovativo network culturale.
L’obbiettivo è ora fare rete e per questo il 19 Settembre alle ore 18:00 a Civitacampomarano, nell’ambito delle iniziative inserite nel cartellone dedicato alle Giornate Europee del Patrimonio, si terrà un primo incontro tra sindaci, amministratori e associazioni all’interno del meraviglioso Castello Angioino.
“Il progetto interregionale dei Borghi della Lettura, quali strategie di sviluppo” è il tema dell’evento nel quale amministratori e operatori culturali dei centri aderenti al marchio parleranno delle prossime iniziative in cantiere e delle azioni mirate a potenziare il progetto.

Commenti Facebook