Assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica: approvata la proposta di Cotugno

912

Durante la seduta del Consiglio regionale dell’ 11 novembre, è stata approvata all’unanimità la pdl n°74 di iniziativa del Consigliere Vincenzo Cotugno, concernente “Modifiche alla legge regionale 4 agosto 1998, n. 12( Nuove norme per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni). La modifica alla legge 12/98 si è resa necessaria per normare l’eventualità di sgombero delle unità abitative e relative pertinenze interessate a programmi complessi di recupero, con demolizione e ricostruzione e/o manutenzione straordinaria da parte dell’I.A.C.P. degli alloggi che presentano gravi problemi strutturali. Interventi questi che necessariamente prevedono lo sgombro momentaneo degli alloggi da parte degli inquilini e ciò, da sempre, ha rappresentato un problema per l’istituto con conseguenti onerosi ritardi per l’esecuzione dei lavori, rischiando anche la perdita degli stessi finanziamenti.
Con la proposta di legge si consente l’attuazione di un eventuale piano di mobilità straordinaria per il trasferimento momentaneo dei nuclei familiari. Il testo prevede, ovviamente, che tutte le spese ed oneri per i trasferimenti siano a carico dell’istituto così come gli alloggi per la momentanea sistemazione devono essere compatibili con le esigenze del nucleo familiare. L’eventuale diniego immotivato al trasferimento farebbe perdere il diritto/ requisito all’inquilino all’alloggio stesso. La legge approvata, inoltre, va anche nell’ottica di un sempre maggiore e migliore recupero e valorizzazione del patrimonio edilizio esistente al fine di evitare nuove ed inutili cubature edilizie.

Commenti Facebook